martedì, Novembre 30, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “DIE MAUER – IL MURO” su RAI 5 del 9 novembre alle 21:15: un’inchiesta teatrale sul Muro di Berlino

Anticipazioni per “DIE MAUER – IL MURO” su RAI 5 del 9 novembre alle 21:15: un’inchiesta teatrale sul Muro di Berlino

Anticipazioni per “DIE MAUER – IL MURO” su RAI 5 del 9 novembre alle 21:15: un’inchiesta teatrale sul Muro di Berlino

Risultati immagini per die mauer il muro rai 5

È stata una delle barriere più invalicabili e letali che l’essere umano abbia mai conosciuto, in grado di tenere divisa una città per 28 anni e provocare la morte di centinaia di persone.

Attraverso reali testimonianze, frutto di un’inchiesta giornalistica sul campo, lo spettacolo “Die Mauer – Il Muro” – che Rai Cultura propone in prima visione sabato 9 novembre alle 21.15 su Rai5, a trent’anni esatti dall’evento – porta in scena storie vere di determinazione, coraggio e fede nel nome della libertà e del rispetto dei diritti umani che si sono svolte da entrambi i lati del Muro di Berlino. Una storia, quella del Muro, che parla di violenza e dittature, ma allo stesso tempo del destino di migliaia di persone che decisero di scavalcare una barriera ingiusta e ignobile per conquistare il diritto di essere semplicemente “liberi”. Scritto e diretto da Marco Cortesi e Mara Moschini, con Marco Cortesi e Mara Moschini. Collaborazione linguistica: Licia Reggi. 
A seguire alle 22.40, Rai Cultura prosegue il ricordo del Muro con il concerto “Berlino 1989: il suono dei muri che cadono”, tenuto al Teatro Regio di Torino nel 2014 in occasione dei 25 anni della ricorrenza. Il concerto, attraverso musica e letture, ripercorre emotivamente l’avvenimento fondamentale che ha chiuso il secolo breve. Protagonista il compositore palermitano Giovanni Sollima che riunisce sul palcoscenico il suo ensemble, i “100 Cellos”, proponendo una selezione di pezzi musicali intervallati da letture di testi scelti dallo scrittore Andrea Bajani. Ad alternarsi nel reading è lo stesso Bajani con l’attrice Michela Cescon.