mercoledì, Ottobre 28, 2020
Home > Sport in Pillole > Sport, P.to D’Ascoli: un grande Napolano stende la Vigor Senigallia e fa salire al secondo posto i biancocelesti

Sport, P.to D’Ascoli: un grande Napolano stende la Vigor Senigallia e fa salire al secondo posto i biancocelesti

di Redazione

Seconda vittoria consecutiva per i ragazzi di mister Izzotti, questa volta a farne le spese è stata la Vigor Senigallia. Reti segnate entrambe nella prima frazione di gioco dal fantasista biancoceleste

PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Di Nardo; Petrini, Vallorani, Sensi, Pasqualini; Valentini (19’st Pietropaolo), Rossi, Gabrielli, Verdesi; Napolano, Tittarelli (45’st Trawally). A disp. Cannella, Tassotti, Traini, Dolegoswski, Vespa, Pietropaolo, Saname’, Ciarmela. All. Domenico Izzotti.


VIGOR SENIGALLIA (4-3-3): Tavoni; Rotondo (33’st Orlietti), Marzano, Savelli, Guerra; Carbonari, Morganti (7′ st Pesaresi Denis), Sassaroli (42’st Siena); Piergallini, Cinotti, D’Errico. A disp. Minardi, Magi Galluzzi, Giobellina, Pesaresi Alessandro, Guadagni, Orciani. All. Massimiliano Guiducci.


Arbitro: Leonardo Salvatori di Macerata


Marcatori: 17′ e 26′ Napolano (P.to D.)

Note. Spettatori: 200 circa;

Ammoniti: Tittarelli, Marzano, Carbonari, Guiducci, D’Errico

Angoli: 0-4

Recupero: 0′ 1° T. – 5′ 2° T.

Porto D’Ascoli. Una doppietta di Napolano permette al Porto d’Ascoli di conquistare la seconda vittoria consecutiva in campionato e risalire in classifica. La Vigor Senigallia si è vista nel secondo tempo dove ha messo in difficoltà la difesa biancoceleste e ci è voluto un grande Di Nardo a dire no ai rossoblu ospiti. La gara si sblocca al 17′ con una punizione beffa di Napolano che si infila sul palo lungo. Il raddoppio nove minuti dopo con Valentini che calcia verso la porta, Tavoni respinge ma sulla palla vagante si avventa il numero 10 che insacca. Nel secondo tempo gli uomini di Guiducci si gettano in attacco e sfiorano in più occasioni di riaprirla ma Cinotti e, soprattutto Piergallini, trovano un insuperabile Di Nardo che mantiene inviolata la sua porta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *