domenica, Novembre 29, 2020
Home > Abruzzo > Fratelli d’Italia, No alla realizzazione della piattaforma di trattamento di rifiuti liquidi a Nereto

Fratelli d’Italia, No alla realizzazione della piattaforma di trattamento di rifiuti liquidi a Nereto

< img src="https://www.la-notizia.net/fratelli" alt="fratelli"

Riceviamo e pubblichiamo: “Questa mattina il Presidente Provinciale di Fratelli d’Italia, Marilena Rossi, insieme al consigliere Provinciale, Luca Frangioni, e ad un gruppo di dirigenti, consiglieri e assessori e militanti del partito dei comuni della Provincia di Teramo hanno partecipato a Nereto al corteo organizzato dal comitato “Uniti per un futuro pulito e vivibile” per dire NO alla realizzazione della piattaforma di trattamento di rifiuti liquidi non pericolosi.

Fratelli d’Italia dimostra ancora una volta la sua indole di partito attento alle tematiche sociali e vicino ai bisogni primari della gente.
Il partito tutto vuole sostenere la lotta del Comitato e dei Cittadini che hanno il sacrosanto diritto di pretendere che la loro terra rimanga salubre e protetta.

Il Presidente della Regione Marsilio, al quale abbiamo sottoposto la questione, si è dichiarato disponibile ad approfondire la tematica con gli uffici competenti e, per quanto di competenza, si è impegnato a dare una risposta concreta ai cittadini del nostro territorio.
Ci ha fatto piacere riscontrare la presenza alla manifestazione di questa mattina del Consigliere Regionale Dino Pepe, esponente della passata giunta regionale a guida D’Alfonso, che cerca di cavalcare l’onda mediatica e della popolarità per contestare quanto in effetti fatto, da lui e dalla giunta in cui era presente, in precedenza.

Ricordiamo che tutto l’iter e la progettualità organizzativa di questa piattaforma parte dal non lontano 2017 e ad oggi la nuova Giunta Regionale del Presidente Marsilio si trova un iter già in stato avanzato senza che nessuno dal 2017 abbia mai alzato un dito.
E da qui la nostra riflessione allora è: i cittadini di Nereto e della Val Vibrata valgono solo per fare campagna elettorale e qualche selfie/intervista o meritano di essere tutelati sempre?”

Fratelli d’Italia Coordinamento Provinciale Teramo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *