lunedì, Novembre 30, 2020
Home > Marche > Mondavio, a San Filippo la magia del presepe: arte e passione

Mondavio, a San Filippo la magia del presepe: arte e passione

mondavio


MONDAVIO – Arte, artigianato, passione: una tradizione antica che è creatività, aggregazione e conservazione delle tradizioni del territorio. A metà vallata, proprio lungo la strada che collega il mare Adriatico al monte Catria, nasce il presepe artistico di San Filippo sul Cesano, nell’omonima frazione di Mondavio, uno dei Borghi più belli d’Italia, in provincia di Pesaro Urbino. Per la quarta edizione, l’associazione San Filippo nel mondo, ha voluto rinnovare il presepe, partendo da un’attenta ricerca dei materiali del passato, coinvolgendo gli abitanti del luogo.

Personaggi a grandezza naturale, ambientazioni suggestive, oggetti di un tempo e musiche natalizie faranno da cornice a una visita che promette grandi emozioni.

Presepe di Mondavio: la location è davanti e a lato della chiesa di San Filippo

La location rimane la stessa, davanti e a lato della chiesa di San Filippo Neri, ma quello che visitatori e turisti potranno ammirare è un presepe notevolmente ampliato, che fa della cura dei dettagli uno dei suoi aspetti distintivi.

Tutti realizzati in legno i personaggi, dalla natività alla lavandaia, dall’oste al fornaio, dalla contadina al pastore ai molti altri che animano l’esterno della chiesa. In legno anche gli animali e gli splendidi ambienti, vere e proprie opere d’artigianato artistico. Il percorso inizia dalla capanna che ospita la natività, quindi, superando la fonte, si arriva alla locanda osteria, dove gran parte degli oggetti sono in terracotta. Proseguendo si arriva al forno e quindi al pollaio ovile, ricostruito proprio come era in passato. Illuminazione ad hoc, musica soffusa a completare un presepe artistico di grande originalità.

«Per la quarta edizione – spiegano i ragazzi dell’associazione San Filippo nel Mondo, che hanno iniziato ad allestirlo a metà novembre – vogliamo proporre un presepe rinnovato, frutto di un’attenta ricerca dei materiali e della estrema cura nella realizzazione degli ambienti e dei personaggi. L’obiettivo è dare una seconda vita agli oggetti tipici del passato e allo stesso tempo coinvolgere gli abitanti. Il presepe può essere un punto di incontro per la nostra piccola comunità e anche contribuire a far conoscere il nostro meraviglioso territorio a visitatori e turisti. Un grande ringraziamento a tutti coloro che collaborano, alla parrocchia e al Comune per il contributo».

L’associazione San Filippo nel Mondo ha voluto coinvolgere anche i ragazzi del centro socio educativo L’Aquilone che hanno realizzato il pannello d’ingresso con la scritta ‘Presepe artistico’.

L’inaugurazione è in programma il 15 dicembre alle 15.30, con la benedizione del parroco Don Michele Giardini e canti popolari e natalizi. Il presepe rimarrà aperto fino al 7 gennaio e in tutto il periodo sarà visitabile anche la chiesa.

Informazioni: pagina Facebook Ass. San Filippo nel Mondo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *