martedì, Ottobre 27, 2020
Home > Sport in Pillole > Pallamano, HC Monteprandone: secondo ko stagionale

Pallamano, HC Monteprandone: secondo ko stagionale

hc

Città Sant’Angelo-HC Monteprandone 31-26

CITTÁ SANT’ANGELO: Chakach, Colleluori 2, Contini 6, Di Pasquale 8, Di Tecco, Franz 1, Morini 1, Nardulli 11, Candolè, Sabatini, Tontodimamma, Ventura 2, Verardi. All.: Travaglini.

MONTEPRANDONE: Cani 2, Capocasa, Carlini 3, Coccia 4, Curzi, Di Girolamo 2, P. Funari, Khouaja 7, Lattanzi, Mattioli 2, Mucci, Pantaleo 4, Parente 2, Salladini, Simonetti, Vagnoni. All.: Vultaggio.

Arbitri: Cimini e Passeri.

NOTA: parziale primo tempo, 16-16.

CITTÁ SANT’ANGELO – Un’occasione sprecata per allungare e magari spedire un segnale importante al campionato e a se stessi. O più probabilmente la conferma, per l’HC Monteprandone, che senza la testa giusta il registro della stagione, cominciata a fari spenti, non potrà mai cambiare. Coach Andrea Vultaggio, dopo il secondo scivolone stagionale, quello di Città Sant’Angelo (31-26), opta per l’ultima lettura e anzi si spinge oltre: “Siamo stati deludenti dal punto di vista mentale e caratteriale. Purtroppo non è la prima volta che, specie in trasferta, manca la testa quando le cose si mettono male. Ci deprimiamo, subentra anche un pizzico di paura, e iniziamo a sbagliare. Più in generale ci tengo a sottolineare che dopo qualche ottima prestazione in avvio di stagione forse abbiamo pensato di essere forti. E invece il nostro posto probabilmente non è lassù: finora siamo stati fortunati. Dobbiamo ritornare coi piedi per terra, perché siamo giovani e certi passaggi a vuoto sono fisiologici. Adesso, però, guai a farci prendere dallo sconforto” è il messaggio forte lanciato da coach Vultaggio.

Eppure, nonostante il secondo scivolone, Monteprandone è ancora in cima alla classifica a quota 10, seppure agganciata dal Cus Ancona e in compagnia dell’HC Pescara, con dorici e abruzzesi (ieri a riposo) che però hanno una partita in meno. Insomma, primato assolutamente virtuale. E dopo un altro campanello d’allarme come questo (nel turno precedente contro Falconara, nonostante una prestazione mediocre, la vittoria era arrivata comunque), converrà lasciar stare per davvero la classifica.

A Città Sant’Angelo, contro una squadra sì giovane, ma organizzata, dotata di talento e vogliosissima, a dispetto dei 2 punti in classifica, di onorare la memoria del 37enne Matteo Martellini, l’ex portiere Aragosta trovato senza vita in un crepaccio del Gran Sasso a fine novembre, Monteprandone se la gioca punto a punto fino a 9 minuti dal fine, quando un gol di Carlini lo porta sul 23-24. Ma subito dopo i blu crollano. E Città Sant’Angelo chiude sopra di cinque (31-26).

Domenica 15 dicembre seconda trasferta di fila, stavolta a Cingoli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *