lunedì, Ottobre 26, 2020
Home > Sport in Pillole > Stella McCartney: il primo brand di lusso a collaborare con lo sport

Stella McCartney: il primo brand di lusso a collaborare con lo sport

venarotta

Stella McCartney non ha mai avuto davvero bisogno di farsi riconoscere come figlia del baronetto Paul McCartney, né di tirare in ballo i mitici Beatles per farsi strada. Sono stati i suoi nervi d’acciaio e la sua voglia di indipendenza a darle la carica sufficiente per diventare quello che è oggi e cioè una stilista affermata, lungimirante e controcorrente. Stella Steel, come è stata ribattezzata, tanto per cambiare dà un’ennesima prova di forza, riprendendosi il 100% del suo brand di moda e rilevando anche la quota dell’ex-marito Kering. Una moda assolutamente green, con capi realizzati in materiale ecosostenibile, senza elementi animali, o l’uso di processi inquinanti, che oggi guarda anche al settore maschile.

La partnership con Adidas

La collaborazione con Adidas, il famoso brand sportivo, nasce nel 2005 con l’obiettivo di mettere in vetrina un’eccezionale linea sportiva. La linea by Stella McCartney, appunto, che ha rivisitato anche le celebri Stan Smith, rifacendole in pelle vegan e per le quali sono impazzite Star del calibro di Madonna. Sebbene si tratti di un brand di lusso, molti sono gli e-commerce che hanno dedicato dei saldi per le Adidas includendo quelle by Stella McCartney, come ad esempio YOOX, con la possibilità di rendere accessibile a tutti un’edizione così esclusiva. La collaborazione tra i due marchi continua tutt’ora, tanto che la collezione firmata da Stella comprende anche capi d’abbigliamento per fare running, rilassarsi con le discipline Yoga, o da utilizzare per le sessioni di training, sia in ambienti chiusi che all’aperto. Ci sono anche gli accessori per ogni tipo di sport, compreso il nuoto e il ciclismo, con il suo nuovo logo ben in evidenza. L’impegno di Stella non è solo quello di realizzare abbigliamento green, ma anche di dare, a chi indossa gli abiti della sua collezione, la sensazione di poterli portare sia per fare sport che per la normale attività quotidiana, con capi resistenti al di là di ogni possibile compromesso.

I materiali scelti

I materiali scelti per la nuova sneaker unisex Stan Smith, appena esposta negli store più attrezzati, sono 100% riciclabili e assolutamente vegani. Lo stile riprende quello della edizione limitata del settembre 2018, caratterizzata dalla linea blu e rossa apposta sul tallone, ma già si proietta nel prossimo futuro richiamando le tonalità arcobaleno previste per la collezione primavera-estate del 2020. Per il resto c’è da notare le strisce bianche e nere sul retro della scarpa, e il motivo a tre strisce, classico della Adidas, realizzato con delle note arcobaleno. In dotazione anche una doppia coppia di lacci, che consentono di passare dalla linea elegante, con i lacci bianchi, a quella più estiva ed informale, con dei lacci arcobaleno. Il tutto ovviamente senza rinunciare alla linea classica, e alla sensazione di piacere, e di grande comodità, che indossare queste scarpe rappresenta per chiunque.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *