sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per il “XXIII Concerto di Natale in Senato” del 15 dicembre alle 12.20 su RAI 5:  Riccardo Muti e l’Orchestra Giovanile Cherubini

Anticipazioni per il “XXIII Concerto di Natale in Senato” del 15 dicembre alle 12.20 su RAI 5:  Riccardo Muti e l’Orchestra Giovanile Cherubini

Concerto di Natale in Senato

Anticipazioni per il “XXIII Concerto di Natale in Senato” del 15 dicembre alle 12.20 su RAI 5:  Riccardo Muti e l’Orchestra Giovanile Cherubini

Risultati immagini per concerto di natale da montecitorio su rai 5

La bacchetta del Maestro Riccardo Muti e l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini per il XXIII Concerto di Natale nell’Aula del Senato della Repubblica.

E’ il tradizionale appuntamento di fine anno alla presenza delle più alte autorità dello Stato, che Rai Cultura propone domenica 15 dicembre alle 12.20 in diretta su Rai1 con la conduzione di Milly Carlucci. Protagonista il grande direttore Riccardo Muti alla guida dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, formazione da lui fondata nel 2004 e composta da musicisti italiani tutti sotto i trent’anni, selezionati attraverso centinaia di audizioni da una commissione costituita dalle prime parti di prestigiose orchestre europee e presieduta dallo stesso Muti. Al centro del programma un omaggio allo stile strumentale praticato dagli operisti italiani dell’Ottocento che, secondo le parole del Maestro Muti, «hanno dato prova di una capacità di orchestrazione sinfonica e di un senso dell’armonia e del contrappunto prodigiosi nei loro interludi e ouverture». Dopo il “Canto degli Italiani” di Michele Novaro e Goffredo Mameli si ascolteranno quindi: l’Ouverture da Guillaume Tell di Gioachino Rossini e le Sinfonie da Norma di Vincenzo Bellini e da La battaglia di Legnano di Giuseppe Verdi; l’Intermezzo di Fedora di Umberto Giordano; Contemplazione di Alfredo Catalani; il Notturno in sol bemolle maggiore op. 70 n. 1 di Giuseppe Martucci.

Regia televisiva di Fabrizio Guttuso Alaimo.



Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *