lunedì, 24 Febbraio, 2020
Home > Abruzzo > Il Teatro Marrucino di Chieti faro della lirica abruzzese col Rigoletto.

Il Teatro Marrucino di Chieti faro della lirica abruzzese col Rigoletto.

Chieti – Pubblico delle grandi occasioni al Teatro Marrucino di Chieti, per l’ultimo spettacolo dell’attuale gestione che scadrà nel 2020 con la fine del mandato del Sindaco Di Primio. Presente anche il Presidente della Regione Marco Marsilio. Proprio la Regione Abruzzo finanzia la lirica del Teatro Marrucino con un importante contributo.  Nel fine settimana (13 e 15 dicembre 2019), é andato in scena l’opera lirica il Rigoletto, capolavoro in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, rappresentato per la prima volta l’11 marzo 1851 al Teatro “La Fenice” di Venezia.L’opera è ispirata dal dramma di Victor Hugo Le Roi s’amuse , “Il re si diverte” che insieme al Trovatore e La traviata fa parte della “trilogia popolare” di Verdi.
Il Rigoletto con una miscela di potente drammaticità e melodia suscita allo spettatore un forte vortice di emozioni e sentimenti come il tradimento, l’amore filiale e la vendetta. Musicalmente, il Rigoletto, è caratterizzato dal costante tema della maledizione con la ripetizione della nota Do in ritmo doppio puntato.Il capolavoro di Verdi è incentrato sulla originale figura di un buffone di corte, Rigoletto, e mette a nudo la corruzione e l’immoralità della corte. Proprio per questo motivo fu censurato dal governo austriaco, subendo la stessa sorte che nel 1832 era toccata in Francia al Le Rois s’amuse di Victor Hugo. Proprio per questo motivo, si decise alla fine di ambientare l’opera alla corte di Mantova nel XVI secolo che nell’Ottocento non esisteva più, sostituendo il nome del protagonista dall’originale “Triboletto” (traduzione letteraria del francese Triboulet), a “Rigoletto” (dal francese “rigoler” che vuol dire scherzare).La regia è stata affidata al Maestro Giandomenico Vaccari, mentre l’eccellenza abruzzese Jacopo Sipari di Pescasseroli. ha diretto l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, infine al Maestro Christian Starinieri è toccato il compito di dirigere il Coro del Teatro Marrucino.
Un’opera che ha messo ancora una volta in risalto le potenzialità culturali della città di Chieti di cui il Teatro Marrucino è una delle colonne portanti.

Cristiano Vignali – LaNotizia,net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *