martedì, Luglio 27, 2021
Home > Marche > “Le Donne del Vino”: presentato il nuovo calendario artistico 2020 Ascoli Piceno

“Le Donne del Vino”: presentato il nuovo calendario artistico 2020 Ascoli Piceno

donne

di Anna Maria Cecchini

ASCOLI PICENO – Le donne, che forza! Sopratutto quando fanno squadra inseguendo un obiettivo comune, con il proprio territorio nel cuore e nell’anima. Così è per le 900 donne dell’associazione nazionale “Le Donne del Vino”, tutte professioniste, di cui 30 marchigiane (produttrici, enotecarie sommelier, giornaliste, blogger, ristoratrici), che hanno realizzato, avvalendosi del contributo della Grafiche Federighi, (50 anni di esperienza nel mondo della stampa delle etichette del vino ), il calendario artistico 2020, stampato con tecniche raffinatissime ed inusuali, dal velluto al legno.

Il prezioso oggetto è stato presentato ieri, nel corso di una conferenza stampa, dal Presidente della Regione Luca Ceriscioli, compresente la vicepresidente e assessore all’agricoltura Anna Casini e dalla delegata dell’associazione “Le Donne del Vino delle Marche”, Daniela Sorana, a cui è spettato il gradito compito di illustrare l’opera nella sua elegante peculiarità, reduce dal consenso internazionale, ricevuto in una convention mondiale tenutasi a Milano lo scorso novembre.

Presenti all’iniziativa anche la storica fondatrice dell’Associazione, Serenella Randelli, che da 30 anni, svolge con passione il lavoro di divulgazione inerente alla cultura e tradizioni femminili, nel mondo enologico-agricolo, la creativa di Grafiche Federighi, Federica Padovani e Massimo Federighi, uno dei titolari dell’industria di Camerata Picena (AN), che produce oltre 500 mila etichette all’anno e che ha realizzato il calendario.

Nelle parole del Presidente tutto l’orgoglio per il lavoro delle donne per il rilancio del nostro territorio

Nelle parole del Presidente tutto l’orgoglio per il lavoro fatto di rilancio del nostro territorio che ogni giorno, grazie alle nostre tipicità enogastronomiche, e ai nostri professionisti, artigiani, lavoratori, lancia un messaggio positivo e incrementa un turismo di qualità. Il Greeen, il tema scelto dall’Associazione, non ci preoccupa, assicura l’assessore Anna Casini, le Marche rappresentano la regione italiana più biologica, ed il primato è anche merito di tutte le donne che con il loro “ saper fare” e il bagaglio di conoscenze tecniche, agiscono nella tradizione e rispetto del sapere antico, tramandatoci dai nostri avi, proiettandolo nel futuro, sono loro, le più degne ambasciatrici del nostro territorio nel mondo.

La nostra ricchezza e vanto. Donne virtuose che lavorano per raggiungere l’eccellenza e promuovono la sostenibilità anche nella produzione vitivinicola, a cui il nostro vicepresidente, assessore all’agricoltura Anna Casini, augura di vendere tutta la produzione vinicola ad un prezzo equo che restituisca il valore del prodotto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.