venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film fantasy stasera in TV: “DRACULA UNTOLD”

Il film fantasy stasera in TV: “DRACULA UNTOLD”

FILM DRACULA UNTOLD

Il film fantasy stasera in TV: “DRACULA UNTOLD”venerdì 20 dicembre 2019 alle 21:05 su 20 MEDIASET (Canale 20)

Immagine correlata

Dracula Untold  è un film del 2014 diretto da Gary Shore con protagonista Luke Evans nei panni di Vlad III di Valacchia.

Il film narra il motivo per cui il principe Vlad III è diventato il personaggio oscuro e famoso nella letteratura mondiale.

1442, alla fine del Basso Medioevo, il sultano turco era solito reclutare bambini da ogni terra per addestrarli e farli diventare suoi soldati, i famosi Giannizzeri. Tra questi vi era Vlad III di Valacchia, il quale diviene presto noto come “l’impalatore” poiché è solito, appunto, impalare tutte le sue vittime dopo averle uccise, quale sorta di monito verso i suoi nemici. Liberatosi dal suo incarico come soldato, Vlad viene nominato principe di Transilvania dal sultano e, pentitosi di tutte le atrocità compiute, decide di convertirsi e di prendere in moglie una donna, Mirena, e da cui riceverà un figlio, Ingeras.

Durante una perlustrazione, Vlad, grazie allo zingaro Shkelgim, ritrova i cadaveri di alcuni soldati turchi e scopre in seguito che provengono dal misterioso “Picco del Dente Rotto”. Recatosi quivi, il principe fa la conoscenza di una misteriosa creatura, che ucciderà in seguito le sue guardie. Riuscito miracolosamente a salvarsi grazie alla sua spada d’argento, Vlad ritorna al suo palazzo, il Castello Dracula (chiamato così per l’appartenenza della stirpe di Vlad, un cavaliere dell’Ordine del Dragone: Dracula, infatti, significa “Figlio del diavolo”), e qui scopre la storia di un uomo che, facendo un patto col diavolo, ottenne i poteri della notte e il dominio su tutte le sue creature, diventando un vampiro. Il giorno seguente, durante una festa a palazzo, giunge un battaglione turco per chiedere un tributo; Vlad offre loro dell’argento, ma i turchi affermano di volere mille bambini da addestrare, tra cui suo figlio Ingeras. Il principe, su consiglio di Mirena, cerca di convincere il sultano Maometto II a cambiare idea, ma questi non si lascia convincere. Ma il giorno in cui un battaglione turco viene a reclamare Ingeras, Vlad uccide tutti i soldati, dichiarando così guerra a Maometto. Resosi tuttavia conto di aver bisogno di maggior potere, Vlad decide di tornare dalla creatura sul Picco del Dente Rotto, il quale si rivela essere un “Maestro Vampiro”.

Affermando di voler difendere la sua gente e la sua famiglia, Vlad chiede aiuto al Maestro Vampiro, il quale gli offre la possibilità di ottenere i suoi poteri per tre giorni: in questo lasso di tempo il principe sarà invincibile ma dovrà resistere alla sete di sangue fino alla fine del terzo giorno, altrimenti la maledizione del Maestro Vampiro passerà permanentemente a lui dannandolo per l’eternità. Inoltre, quando il Maestro Vampiro lo deciderà, Vlad dovrà agire per conto suo. Il principe accetta e, dopo aver bevuto il sangue del Maestro Vampiro, ottiene i suoi poteri. Giunto presso il Castello Dracula sotto forma di una nube di pipistrelli e trova la sua gente sotto assedio da parte di mille soldati turchi ma, con l’ausilio dei suoi nuovi poteri, Vlad elimina facilmente tutti i nemici; temendo per il suo popolo, ordina poi alla sua gente di trasferirsi su un monastero sulle montagne difficilmente conquistabile dai turchi. La seconda notte un manipolo di soldati turchi attacca l’accampamento, ma Vlad stermina anch’essi con facilità. Intanto, sia tra i turchi che tra la sua stessa gente si inizia a vociferare che il principe sia un vampiro; un prete infatti, fratello Lucian, conferma questa terribile realtà facendo esporre Vlad alla luce del sole: il suo popolo, spaventato, cerca di bruciarlo vivo, ma Vlad, sopravvissuto, minaccia la sua gente, affermando che i turchi sono il vero nemico. Quella stessa notte Maometto e il suo esercito giungono ad assediare il monastero, ma Vlad, guidando una nube di pipistrelli, sbaraglia gran parte dell’esercito turco eliminando migliaia di nemici. Un manipolo di soldati turchi riesce tuttavia ad introdursi nel monastero uccidendo gran parte della popolazione e rapendo Ingeras, ma nel tentativo di difendere suo figlio, Mirena cade dalla torre del monastero e perde la vita.

Vlad, devastato dalla perdita della moglie, finisce per cedere completamente all’oscura maledizione e diviene il nuovo Maestro Vampiro, assecondando così l’ultimo desiderio della moglie, ossia bere il suo sangue per salvare il loro figlio. Vlad, divenuto a tutti gli effetti un vampiro, fa dunque bere il suo sangue a tutti i suoi sudditi feriti, trasformandoli in vampiri e formando con loro un esercito. Avendo scoperto di possedere il controllo delle condizioni meteorologiche, Vlad guida il suo esercito verso l’accampamento turco, dove Maometto tiene in ostaggio Ingeras. Nello scontro che ne segue, dove i vampiri eliminano tutto l’esercito turco, Vlad si scontra con Maometto; ma questi attira il principe in una trappola, facendolo entrare in una sala piena d’argento. Ma proprio mentre egli cerca di pugnalarè Vlad con un paletto di frassino, questi riesce ad ucciderlo. Resosi conto che il suo esercito di vampiri avrebbe ucciso Ingeras, Vlad dissolve le nuvole ed espone se stesso e tutti gli altri vampiri alla luce del sole, distruggendo così tutte le sue creature e anche sé stesso, ma permettendo a fratello Lucian di portare Ingeras in salvo; il figlio, infatti, verrà incoronato nuovo sovrano della Transilvania e il nome di Vlad, divenuto leggenda, verrà tramandato nei secoli, pur lasciando una nube di mistero sulla sua storia. Creduto morto alla fine della battaglia, Vlad viene in realtà salvato da Shkelgim, che conosceva il suo segreto e che gli aveva precedentemente giurato fedeltà.

Londra, giorni nostri, età contemporanea, XXI secolo. Vlad, sopravvissuto per molti secoli, trova Mina, una donna che si rivelerà essere la reincarnazione di Mirena. Mentre il principe si allontana con la donna, il Maestro Vampiro li osserva in lontananza, deciso infine ad utilizzare Vlad per i suoi scopi.

Regia di Gary Shore

Con: Luke Evans

Fonte:WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *