domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Marche > Monte Roberto, cittadinanza onoraria a Liliana Segre e al Capitano Ultimo

Monte Roberto, cittadinanza onoraria a Liliana Segre e al Capitano Ultimo

ultimo

Il Comune di Monte Roberto ha conferito la cittadinanza onoraria a Liliana Segre e a Sergio De Caprio, noto anche come «Capitano Ultimo».  Il Consiglio comunale di ieri (giovedì 19 dicembre) si è espresso favorevolmente nell’assegnare entrambi i riconoscimenti. Liliana Segre, superstite dell’Olocausto e attiva testimone della Shoah italiana, nel 2018 è stata nominata senatrice a vita dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella per aver illustrato la patria con altissimi meriti nel campo sociale. L’Amministrazione comunale di Monte Roberto ha deciso di conferirle la cittadinanza onoraria «per gli alti valori umanitari come lo spirito di sacrificio, il coraggio, la testimonianza, l’insegnamento ai giovani del non odiare, anzi di battersi contro l’odio, perché, come sostiene lei ‘Non si può vivere con le parole dell’odio’. Con Lei si vogliono onorare anche tutti i sopravvissuti della Shoah».

Cittadino benemerito anche Sergio De Caprio, il «Capitano Ultimo»,  in quanto «esempio di rappresentanza di istituzioni al servizio della legalità e sicurezza dei cittadini, ha esercitato il proprio servizio nell’Arma dei Carabinieri e si è distinto per il suo ruolo nelle indagini antimafia». Il militare italiano è stato infatti a capo dell’unità Crimor dei Carabinieri ed è noto soprattutto per aver arrestato Totò Riina nel 1993. Con il grado di colonnello è stato vice comandante del Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente a Roma. Fondatore della casa famiglia “volontari capitano ultimo” nella tenuta della mistica alle porte di Roma, dove porta avanti progetti di solidarietà nei confronti dei meno fortunati.

Il «Capitano Ultimo» sarà anche protagonista di un incontro formativo sulla legalità che si svolgerà la mattina di sabato 29 febbraio, alla Sala Polivalente di Pianello Vallesina. L’iniziativa è organizzata dal Comune di Monte Roberto in collaborazione con gli studenti dell’Istituto comprensivo «Beniamo Gigli»: De Caprio incontrerà gli studenti delle classi medie che potranno così rivolgergli domande ed esprimere le proprie riflessioni e considerazioni sull’esperienza del militare nella battaglia per la legalità. Durante la mattinata, è prevista anche la cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *