sabato, Novembre 27, 2021
Home > Marche > Ginestreto, Natale meno infernale in condominio dopo l’arresto della nonnina stalker

Ginestreto, Natale meno infernale in condominio dopo l’arresto della nonnina stalker

GINESTRETO (PU) – Mamma e figlia potranno finalmente trascorrere, per una volta, un Natale davvero sereno. Da oltre due anni erano tormentate da una 77enne che secondo il Gip avrebbe agito “con pervicacia ed una certa dose di malvagità nei confronti delle vicine che temevano di essere uccise”. I carabinieri hanno arrestato la “nonnina” per “stalking recidivo condominiale” e l’intero condominio ha potuto tirare un sospiro di sollievo. Già, perchè nel tempo, dal lontano ottobre 2017, l’anziana si era resa responsabile di una serie di azioni che la dicono lunga: avrebbe gettato olio sulle scale condominiali, mozziconi su un capanno di legno che ha poi preso fuoco, sacchetti della spazzatura sul giardino della vicina, minacce di morte alla coinquilina e alla figlia.

La 77enne è stata posta ai domiciliari a 10 chilometri di distanza

La 77enne è stata ora posta ai domiciliari a 10 chilometri dalla casa di Ginestreto. Il pm ha chiaramente sottolineato la malvagità della nonna aggressiva e le vicine, finalmente, tirano un sospiro di sollievo giusto in tempo per festeggiare un sereno Natale e brindare ad un nuovo anno contrassegnato da maggiore serenità condominiale. Da sottolineare il fatto che l’anziana risulterebbe da tempo invalida, con diverse difficoltà a camminare e con vista a 2 diottrie. Ma nulla l’ha fermata nel perseguire la sua intensa attività di stalking condominiale.

RD Leo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net