martedì, Dicembre 1, 2020
Home > Italia > 2030, debutta l’internet dei cinque sensi: come cambieranno le nostre vite

2030, debutta l’internet dei cinque sensi: come cambieranno le nostre vite

internet

Entro 10 anni e al massimo entro il 2030, il mondo di internet stravolgerà in modo totale le nostre vite. Utilizzando il cervello umano come interfaccia, i dispositivi elettronici dialogheranno con i nostri pensieri, dando vita a un nuovo paradigma di interazione in grado di rendere più sostenibile la società.

Si parlerà quindi così di “internet dei 5 sensi”, dove appunto i cinque sensi umani saranno digitalizzati – dice Michael Björn, Head of Research Agenda, Ericsson Consumer & IndustryLab -. Per esempio, questo potrebbe avere un ruolo significativo nella lotta al cambiamento climatico. La digitalizzazione di molte attività, infatti, potrebbe avere impatti positivi sull’ambiente”.

Con la digitalizzazione dei sensi, dice Ericsson, “si potrebbe andare a lavorare, in vacanza o girare il mondo rimanendo all’interno della propria abitazione”. Un esempio? Basterà semplicemente pensare a una destinazione per poter vedere sui visori per la Realtà Virtuale il percorso tracciato dalle mappe.

Il grande nodo diventerà però la tutela della privacy. Ad esempio, l’opinione pubblica potrebbe temere che i nostri sensi vengano manipolati per spingere all’acquisto di prodotti o servizi. “Le persone si aspetteranno, quindi – dice Björn , che vengano attuate le necessarie protezioni e garanzie a tutela della loro privacy”.  Ci saranno altri vantaggi, in questo modo, per la società che sarà più ecosostenibile…. Un altro esempio? Sarà possibile trasferire gli odori da un punto della Terra al lato opposto.

La dott.ssa Pernilla Jonsson, responsabile Ericsson Consumer & IndustryLab e coautrice del rapporto, afferma: “Stiamo parlando di un passaggio dall’attuale connettività Internet basata su smartphone ad esperienze coinvolgenti derivanti dalla connessione dei nostri sensi. Questo rapporto esplora cosa potrebbe significare per i consumatori, con gli occhiali per la realtà aumentata come punto di accesso. Non ci aspettavamo fino a che punto i consumatori prevedessero già ampi cambiamenti nelle nostre vite quotidiane guidati dalla connettività sensoriale attraverso Intelligenza Artificiale (AI), Realtà Virtuale (VR), Realtà Aumentata (AR), 5G e automazione”.

RD Leo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

One thought on “2030, debutta l’internet dei cinque sensi: come cambieranno le nostre vite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *