martedì, Dicembre 1, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film romantico stasera in TV: “CENERENTOLA 2015” giovedì 26 dicembre 2019

Il film romantico stasera in TV: “CENERENTOLA 2015” giovedì 26 dicembre 2019

film cenerentola 2015

Il film romantico stasera in TV: “CENERENTOLA 2015” giovedì 26 dicembre 2019 alle 21:25 su RAI 1

Cenerentola (Cinderella) è un film fantasy romantico del 2015 diretto da Kenneth Branagh, con protagonista Lily James.

Il film è l’adattamento cinematografico della celebre fiaba di Cenerentola e remake in live action del film d’animazione del 1950.

Cenerentola in una scena del film

Ella è una ragazza coraggiosa e gentile. Il padre viene a mancare durante uno dei suoi viaggi per il mondo, essendo un mercante di tessuti: la ragazza, rimasta sola con Lady Tremaine – sua matrigna, che il padre ha sposato alcuni anni dopo la morte della madre – e le due sorellastre non si dà per vinta e continua a essere buona e forte nonostante il disprezzo delle ragazze e la fredda anima calcolatrice della malvagia matrigna. La matrigna, non avendo più denaro, in seguito alla morte del secondo marito, decide di licenziare tutta la servitù e inizia a trattare Ella, invece che alla stregua di una figlia, come una serva e così, approfittandosi della sua gentilezza, la fa diventare tale, chiamandola anche Cenerentola. La povera ragazza è sottoposta ogni giorno alle angherie delle tre, finché non sopportandone più, scappa temporaneamente nella foresta e, arrivata lì durante una battuta di caccia, incontra un giovane. Costui è il principe, che se ne innamora a prima vista, ma le tiene celata la sua vera identità e si presenta come Kit, un “apprendista” di palazzo.

Kit, per rivedere la fanciulla (che non gli ha rivelato il nome), decide di estendere gli inviti all’imminente ballo non solo ai nobili, ma anche alla gente comune, sperando di poterla rivedere. La proposta viene accolta dal vecchio e malato padre, ma guardata con sospetto dal granduca, che ha mire politiche sul matrimonio del principe.

La matrigna, ricevuta la notizia del ballo, spera di poter far sposare una delle due figlie al principe per risollevare le sorti della famiglia; dal canto suo anche Ella spera di partecipare al ballo, così da poter rivedere il suo apprendista: tuttavia la sera del ballo, presentandosi alla famiglia con uno dei vestiti di sua madre, viene umiliata dalla matrigna e dalle sue due figlie che le fanno a pezzi il vestito, poiché sa benissimo che la sua bellezza avrebbe certamente distolto l’attenzione di chiunque dalle sue figlie.

Disperata e sola, Ella viene consolata da un’anziana donna che si rivela essere la fata madrina. Per ricompensarla di tutte le sue gentilezze la fata le concede di andare al ballo del principe, trasformando una zucca in una sontuosa carrozza, i topini in cavalli, due lucertole in lacchè (accompagnatori, valletti) e un’oca nel cocchiere. Poiché la fanciulla desidera andare al ballo proprio con l’abito della madre, la fata madrina lo fa diventare azzurro e le dona un paio di scarpette di cristallo e infine, per evitare che Ella sia riconosciuta dalla matrigna, le fa un incantesimo. Prima di partire la fata la avverte che la magia avrebbe cessato il proprio effetto con l’ultimo rintocco della mezzanotte: dopo l’ultima raccomandazione Cenerentola parte alla volta del ballo.

Al ballo tutta l’attenzione viene catalizzata su di lei: Kit la riconosce e inaugura le danze con la misteriosa dama che è l’oggetto dell’ammirazione e dell’invidia di tutti. Kit si presenta come il principe e i due trascorrono la serata chiacchierando, fino a quando Ella non sente l’inizio dei rintocchi della mezzanotte. La ragazza scappa dal ballo lasciando il principe, che non conosce il suo nome e a cui non resta altro che raccogliere una delle scarpette che Ella ha perso durante la fuga. Il re, che ha visto il figlio realmente innamorato della misteriosa fanciulla, in punto di morte lo esorta a ritrovarla per farne la sua sposa.

Dopo il periodo di lutto viene sparso un altro editto: la fanciulla che avesse indossato alla perfezione la scarpetta di cristallo sarebbe diventata la sposa del nuovo re. Ella, che ha custodito la scarpetta, è emozionata all’idea di poter rivedere Kit, ma la matrigna, che ha scoperto il nascondiglio della scarpetta, pensa già a come utilizzare il matrimonio tra l’odiata figliastra e il principe per poter governare il regno. Di fronte al rifiuto di Ella la matrigna rompe la scarpetta e la rinchiude nella torre, per poi portare i frammenti al granduca. Lady Tremaine confida al duca che la fanciulla misteriosa è solo una servetta e, in cambio delle informazioni, pretende matrimoni vantaggiosi per le figlie e un titolo nobiliare.

Nel frattempo emissari del principe viaggiano di casa in casa per far indossare la scarpetta a ogni fanciulla del regno. Un drappello militare giunge a casa Tremaine ove viene fatta provare la scarpetta alle sorellastre, che ovviamente non riescono a indossarla. Mentre i soldati stanno per ripartire si ode in lontananza il canto di Ella, che la matrigna e il granduca invano cercano di tenere relegata nella torre. Kit, che si era unito in incognito al drappello, si rivela e fa liberare dalla torre Ella che finalmente può indossare la scarpetta e, prima di andarsene abbracciata al suo innamorato, perdona la crudele e malvagia matrigna e le sue sorellastre, che vengono bandite dal regno insieme al granduca per sempre. Ella e Kit finalmente si sposano e diventano il re e la regina più amati dalla gente del popolo per la loro bontà e onestà nel governare.

Cast

Regia di Kenneth Branagh

Con: Lily James

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *