sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Italia > Torino, macellate carni di specie protette: l’operazione dei Nas. Denunciato ristoratore di Cuorgnè

Torino, macellate carni di specie protette: l’operazione dei Nas. Denunciato ristoratore di Cuorgnè

pescara

TORINO – Nel corso della mattinata di ieri personale del NAS Torino, unitamente a personale CC Nipaaf Carabinieri Forestali di Torino, ha dato esecuzione ad un decreto di perquisizione emesso dalla Procura della Repubblica di Ivrea nei confronti di un cittadino del luogo abitante in Castellamonte (TO). Sul posto è stato individuato e sequestrato un macello clandestino dove veniva lavorata la carne di selvaggina cacciata nel comparto Alpino TOC (Canavese) nello specifico cinghiali, camosci, cervi e caprioli. Sequestrati inoltre più di 400 insaccati con carni di selvaggina e un quintale di carni provenienti da animali cacciati.

Denunciato ristoratore della provincia di Torino

Il tutto in violazione all’ art. 6 comma 1 Dgls 193/2007 (Attività di macellazione, produzione e preparazione carni in luoghi diversi dagli stabilimenti riconosciuti). Pertanto non sono state acclarate solo infrazioni relative alla caccia di specie protette, ma anche all’aspetto sanitario dei luoghi e dei preparati a base di carne in quanto prodotti destinati al consumo umano senza gli obbligatori controlli sanitari preventivi (esame trichinoscopico). In tale contesto operativo il NAS ha avuto modo di fare accertamenti anche sulla relativa filiera della ristorazione specifica di carne da selvaggina, deferendo in stato di libertà un ristoratore di Cuorgnè in quanto proponeva agli avventori carne di specie protette e comunque non sottoposte ai previsti controlli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *