domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “PAESI CHE VAI…” del 29 dicembre alle 9.40 su RAI 1: sulle tracce delle Ville e dei Giardini più belli di Rovigo e del Polesine

Anticipazioni per “PAESI CHE VAI…” del 29 dicembre alle 9.40 su RAI 1: sulle tracce delle Ville e dei Giardini più belli di Rovigo e del Polesine

paesi che vai
Anticipazioni per “PAESI CHE VAI…” del 29 dicembre alle 9.40 su RAI 1: sulle tracce delle Ville e dei Giardini più belli di Rovigo e del Polesine Risultati immagini per rovigo wikipedia Era il XVI secolo quando alcune importanti famiglie venete fecero realizzare, lungo le vie d’acqua del Polesine, maestose dimore che, con i loro eleganti portici, le imponenti scalinate e le grandi finestre, decorarono come “gioielli” tutta la campagna circostante. Prestigiose residenze che hanno aperto le loro porte alle telecamere di “Paesi che vai”, programma che gode del Patrocinio del MIBACT. Domenica 29 dicembre, alle 9.40 su Rai1, i telespettatori potranno, quindi, lasciarsi guidare da Livio Leonardi nella scoperta di queste Ville e delle nobili famiglie che le hanno abitate. Residenze edificate dai più grandi e rappresentativi architetti del tempo. Tra questi, il celebre Andrea Palladio, che ha lasciato in eredità una delle Ville più belle di questo territorio: Villa Badoer. Ma non solo: si scopriranno anche i segreti di Villa Morosini, di Villa Dolfin Marchiori e dei suoi illustri ospiti, mentre nei giardini di Villa Nani Mocenigo si incontrerà la “Principessa triste”, che ha dato luogo ad una antica e suggestiva leggenda. Storie e atmosfere ricostruite, come in una fiction storica, da personaggi in costume d’epoca. Oltre alle Ville di Rovigo e del Polesine, si ammirerà anche la bellezza della Chiesa della Beata Vergine del Soccorso, nota come “Rotonda”. Un edificio religioso, che custodisce un ritratto della Madonna davvero miracoloso. Livio Leonardi si spingerà, poi, sulle rive del Polesine, per scoprire un’eccellenza di questo territorio: la famosa Ostrica rosa. E non mancherà, infine, uno sguardo ai sontuosi panorami del Parco del Delta del Po, un vero e proprio mosaico di ecosistemi, dove la natura regna sovrana.
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *