mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Abruzzo > Ad Avezzano crescono gli iscritti di Giurisprudenza. “Ma i bus che li trasportano sono carenti”

Ad Avezzano crescono gli iscritti di Giurisprudenza. “Ma i bus che li trasportano sono carenti”

avezzano

AVEZZANO – Riceviamo e pubblichiamo: “Esprimiamo soddisfazione per l’aumento ad Avezzano degli iscritti della sede distaccata di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo; adesso, però, occorre assolutamente incrementare i mezzi di trasporto.

L’aumento degli iscritti riafferma un’eccellenza per gli studi giuridici in Abruzzo e nella Marsica. Un sistema universitario pubblico dovrebbe consentire agli studenti il pieno accesso a tutte le sue strutture. Lo sviluppo passa da quanti servizi si mettono a disposizione e il  trasporto pubblico è un servizio. Bisogna attivare a tutti i costi almeno ogni ora  un servizio di trasporto urbano continuo ed efficiente dalla stazione ferroviaria alla sede in questione (ex CRAB) in Via Sandro Pertini.

Dovendo incentivare l’uso dei mezzi pubblici è giunta l’ora di adeguarsi ad un trasporto ecocompatibile.

Iniziamo ad incrementare bus elettrici più che piste ciclabili che qualche sporadico ciclista percorre; ne guadagneranno l’ambiente, l’urbanistica , la salute e la qualità della vita di ognuno di noi.

Se invece di mutilare la viabilità di Avezzano con piste ciclabili deserte (che ad oggi hanno visto  impegnati oltre 300 mila euro) avessimo investito in bus elettrici, che costano di meno e  vivrebbero in simbiosi con la città verde, nella regione verde, avremmo dato un segnale di rispetto dell’ambiente, con riduzione della CO2 e  della dipendenza del petrolio.

Ricordiamo che l’ex Amministrazione Di Pangrazio, nel 2016, aveva approvato nel bilancio il Piano di realizzazione del nuovo prestigioso Campus Universitario nel Parco Torlonia (ex ARSSA), che avrebbe visto la luce entro il 2019. I fondi erano garantiti dal Masterplan (4 milioni e 700 mila euro). Che fine hanno fatto? Inoltre, l’istituzione di un eventuale secondo Corso di laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari potrebbe offrire utili sbocchi ai giovani delle scuole secondarie (Si pensi alla vocazione agricola della Marsica). Il sogno di Avezzano è diventare cittadina universitaria.

Infine, per agevolare gli studenti del Corso di laurea Magistrale a ciclo unitario quinquennale in Giurisprudenza  che decidono di scegliere il treno suggeriamo il biglietto unico treno + bus (Scav) per raggiungere la sede universitaria dalla stazione ferroviaria.  A Teramo il progetto di intermodalità (treno + bus) realizzato in sinergia con la Baltour è già partito. Questa soluzione di viaggio rientra nel progetto nazionale di intermodalità che mira ad agevolare l’interscambio ferro/gomma e facilitare l’accesso ai servizi attraverso l’acquisto di un unico biglietto”.

Il Segretario del PD di Avezzano Giovanni Ceglie ed Aurelio Cambise (PD)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *