lunedì, Ottobre 18, 2021
Home > Mondo > Iraq, secondo attacco Usa: giallo sulla morte del comandante filo-Iran

Iraq, secondo attacco Usa: giallo sulla morte del comandante filo-Iran

iraq

All’indomani dell’attacco aereo nel corso del quale è rimasto ucciso il generale Soleimani, un secondo raid Usa è stato condotto in Iraq.

Un comandante del gruppo paramilitare iracheno filo-iraniano Hashed Al Shaabi sarebbe stato ucciso nella notte tra venerdì e sabato a nord di Bagdhad: lo riporta la tv di Stato irachena senza citare il nome del comandante preso di mira. Il bilancio sarebbe di sei morti tra cui appunto Shibl al-Zaydi, comandante del gruppo paramilitare Hashed Al Shaabi. La notizia è però stata smentita da un portavoce dell’organizzazione. Altre tre persone sono rimaste ferite e versano in gravissime condizioni.

Gli Stati Uniti devono ancora confermare l’attacco in Iraq

Gli Stati Uniti devono ancora confermare l’attacco. I raid arrivano dopo giorni di crescenti tensioni tra Washington e Teheran. La scorsa settimana un contractor civile americano è morto e altri militari americani e iracheni sono rimasti feriti in un attacco con razzi ad una base militare irachena a Kirkuk, dove sono ospitate truppe degli Stati Uniti. Washingotn ha reagito e, nel corso di un raid, ha ucciso 25 membri della milizia ferendone più di 50. Ne è conseguito l’assalto all’ambasciata americana a Baghdad.

Secondo una dichiarazione del Pentagono di giovedì sera, gli Stati Uniti hanno ucciso Soleimani per dissuadere i “futuri piani di attacco iraniano”.

Intanto, decine di migliaia di persone sono scese in piazza a Teheran in una manifestazione di protesta contro i “crimini” degli Usa, dopo l’attacco con un drone in cui è morto il generale iraniano Soleimani.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net