giovedì, Ottobre 28, 2021
Home > Abruzzo > “Figli del Toro” di Nicola Mastronardi a Martinsicuro

“Figli del Toro” di Nicola Mastronardi a Martinsicuro

figli del toro

Sabato 11 gennaio, a partire dalle ore 17:00, presso la Torre Carlo V di Martinsicuro, presentazione di “Figli del Toro”, secondo romanzo storico di Nicola Mastronardi, autore di “Viteliú. Il Nome della Libertà“, il primo libro della serie, pubblicato nel 2012.

L’evento è organizzato dal Gruppo archeologico del Medio Adriatico in collaborazione con il Comune di Martinsicuro e il patrocinio della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell’Abruzzo.

Preceduta dalla visita guidata all’Antiquarium di Castrum Truentinum, il museo archeologico di Martinsicuro ospitato all’interno della Torre Carlo V, la presentazione del romanzo sarà introdotta dai funzionari della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo, Giuseppe La Spada e Gilda Assenti, a seguire l’intervento dell’autore Nicola Mastronardi, e infine la lettura di brani del romanzo da parte di Daniele Di Massimantonio, socio del Gruppo Archeologico del Medio Adriatico. Modera l’incontro Giovanna Frastalli. La serata sarà allietata da intermezzi musicali a cura dell’Associazione Culturale “Carlo V”.


Il nuovo volume di Nicola Mastronardi, pubblicato da Volturnia Edizioni e prodotto da “Flavour of Italy Academy“, prende le mosse dal settembre del 91 a.C., quando i popoli che abitavano l’Appennino, stanchi di veder ignorati diritti e aspirazioni, scendono in campo contro Roma, in quella che sarà ricordata come la Guerra Sociale. La serena esistenza di due amiche – l’una sannita l’altra romana – l’amore appassionato di una coppia di sposi e il rapporto meraviglioso di una figlia con suo padre, vengono travolti dalla guerra. Mentre una sacerdotessa dai capelli rossi guida i condottieri italici verso le prime straordinarie vittorie mettendo a rischio la propria vita.

Nicola Mastronardi, giornalista e scrittore, nato nel 1959 ad Agnone, Molise, laureato in Scienze Politiche a Firenze, già cultore di materie storiche dell’Università del Molise, è membro dell’Accademia dei Georgofili, per gli studi sulla storia della Civiltà pastorale dell’Appennino italiano. Reporter storico del mensile Cavallo Magazine dal 1991 al 2010, per tredici anni è stato consulente e autore per Linea Verde e La Vita in Diretta Estate (Rai1). Attualmente è autore di documentari di viaggio a cavallo per Kilimangiaro (Rai3).​

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net