mercoledì, 1 Aprile, 2020
Home > Abruzzo > Erosione costiera: D’Annuntiis, “sette milioni contro i fenomeni erosivi”

Erosione costiera: D’Annuntiis, “sette milioni contro i fenomeni erosivi”

milioni

La Regione Abruzzo, per contrastare i fenomeni erosivi e continuare a tutelare il proprio territorio, dispone di un fondo di 7 milioni di euro. Dal Governo centrale  è arrivata la comunicazione che il Consiglio dei Ministri ha deliberato, su input della Giunta regionale, ulteriori fondi aggiuntivi che, insieme a quelli già concessi, raggiungono un totale di 3,5 milioni euro.

“La Regione avrebbe potuto utilizzare tali fondi per coprire i 2 milioni di euro impiegati per la somma urgenza – ha messo in evidenza il sottosegretario alla presidenza della Regione Abruzzo, Umberto D’Annuntiis – invece ha deciso di utilizzarli quali risorse aggiuntive che, sommate ai 1,5 milioni già stanziati dal Consiglio regionale su iniziativa dei consiglieri  di maggioranza , permetteranno nel breve periodo di dare un’immediata risposta ai Comuni danneggiati dagli eventi calamitosi e alle attività imprenditoriali che si accingono ad affrontare la prossima stagione turistica. In soli tre mesi – ha concluso D’Annuntiis – questa Giunta ha reperito risorse per 7 milioni di euro dimostrando, in modo concreto, di aver inserito questa problematica tra le proprie priorità di intervento e di voler dare una risposta tangibile al proprio territorio martoriato dagli eventi calamitosi dello scorso novembre”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

One thought on “Erosione costiera: D’Annuntiis, “sette milioni contro i fenomeni erosivi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *