domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Italia > Sì della Giunta in Senato al processo sulla Gregoretti. Salvini: io a testa alta, il PD ha perso la faccia

Sì della Giunta in Senato al processo sulla Gregoretti. Salvini: io a testa alta, il PD ha perso la faccia

caso gregoretti

La Giunta del Senato dice sì al processo sulla Gregoretti. Salvini: io a testa alta in Tribunale, il PD ha perso la faccia

Risultati immagini per salvini orgoglio italiano rai

Oggi pomeriggio nella Giunta delle immunità del Senato l’intera maggioranza non ha partecipato alla votazione sulla richiesta di autorizzazione a procedere per poter processare per l’ipotesi di sequestro di persona Salvini in relazione al blocco della nave Gregoretti, con 131 migranti a bordo, quando era ministro dell’Interno.

Ciò in quanto, nonostante la voglia di mandare sotto processo Salvini soprattutto da parte dei 5stelle che intendevano in tal modo regolare i conti politici aperti con la crisi di governo di agosto, ha prevalso il timore di fornire in tal modo un assist al leader della Lega a pochi giorni dal cruciale voto regionale in Emilia.

Nei giorni scorsi la Giunta avava approvato l’ordine del giorno della opposizione ,anche con il contestatissimo voto della presidente Casellati che peraltro ha seguito l’esempio della presidente grillina della commissione giustizia nella votazione sulla prescrizione.

Il citato OdG fissava ad oggi la riunione della Giunta che cpme detto la maggioranza voleva rinviare a dopo il voto in E.Romagna. A tale riguardo il senatore renziano Faraone aveva ammesso l’intento di evitare di fare di Salvini un eroe o peggio un martire.

E dopo il voto positivo sul rinvio a giudizio del leader della Lega espresso dai commissari che hanno partecipato oggi alla riunione – ed in particolare dagli stessi leghisti che in tal modo hanno inteso dimostrare di non temere il processo ed al contempo di voler smascherare l’ipocrisia della sinistra, è partito il contrattacco dell’ex Ministro dell’Interno.


Matteo Salvini infatti non le ha mandate a dire a sinistra e magistrati inquirenti “Vado in tribunale a testa alta a nome del popolo italiano”, ma “quelli del Pd non hanno neanche la faccia di difendere la loro idee. Vogliono mandarmi a processo e decidere dove,come e quando” ma “sanno che domenica si vota in Emilia-Romagna”.Così Salvini sul caso Gregoretti e sulla decisione della maggioranza di disertare la Giunta. La Lega spiega:sì al processo per “smascherare l’ipocrisia” della maggioranza che ha fatto una “vergognosa sceneggiata per colpire Salvini”. “La vera sentenza sarà emessa” col voto di domenica e da fonti riservate sembrerebbe indirizzarsi a favore della Lega.

Ed infatti Salvini lo aveva preannunciato già ieri; “Domani chiederò ai parlamentari della Lega di votare sì per farmi processare” sul caso Gregoretti. Così proseguiva il leader della Lega. “Mi mandino a processo,trovino un tribunale abbastanza grande perché milioni d’italiani perbene vorranno farmi compagnia”, rncara la dose Salvini. “Cari giudici di sinistra,andate a beccare spacciatori e delinquenti e non rompete le scatole a chi lavora”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net