lunedì, Ottobre 25, 2021
Home > Marche > Ila e la Polizia locale ascolana: arriva la prima unità cinofila nelle Marche

Ila e la Polizia locale ascolana: arriva la prima unità cinofila nelle Marche

polizia

di Anna Maria Cecchini

Ascoli Piceno è la prima città delle Marche a dotarsi di un gruppo cinofilo in servizio alla Polizia locale. L’annuncio è stato dato ieri mattina dalla comandante Patrizia Celani durante la Festa di San Sebastiano, protettore degli agenti della Polizia Municipale, che ha visto radunarsi ad Ascoli i rappresentanti di tutte le polizie locali delle Marche.

Tradizionalmente raffigurato con frecce che trafiggono il suo corpo, San Sebastiano ben incarna dalla sua nomina a Santo Patrono, ad opera del Pontefice Pio XII nel 1957, il simbolo del coraggio, della forza e della fedeltà alla causa del bene comune, custodendo gli ideali, i pericoli e le difficoltà che i nostri protettori e difensori della sicurezza cittadina fronteggiano quotidianamente con sacrificio ed impegno sempre vigile. Dopo la funzione, celebrata da Monsignor Giovanni D’Ercole, Vescovo di Ascoli, alla presenza delle Autorità tutte; la Vicepresidente della Regione Marche, Anna Casini, l’Assessore regionale alla Polizia locale e politiche integrate per la sicurezza, Fabrizio Cesetti, del Sindaco Marco Fioravanti e della Comandante Patrizia Celani, si sono intrattenute poi con il pubblico dei presenti, ricordando l’impegno quotidiano della Polizia e, come ha tenuto a sottolineare la Vicepresidente, “al fine di incrementare la sicurezza cittadina occorre rafforzare maggiormente la sinergia e la collaborazione tra le Forze di polizia anche a livello territoriale dove le scarse risorse dei Comuni, richiedono l’acquisizione e l’impiego di tutte le forze possibili”.

Lo stesso concetto è stato rafforzato con risolutezza dall’Assessore Cesetti, che ha ricordato l’impegno assunto dalla Regione Marche per la promozione della sicurezza integrata, iniziative volte ad implementare la cooperazione istituzionale sui temi della sicurezza ed il coordinamento delle forze di polizia anche attraverso forme di collaborazione con il Ministero dell’Interno e con le Prefetture”.

Grande successo per l’ospite d’onore della Festa: l’unità cinofila antidroga, il pastore tedesco femmina Ila, presentata al Teatro Ventidio dalla responsabile del Corpo, Patrizia Celani. Ila, che ha completato il suo periodo di addestramento presso il Centro della Polizia di Stato di Ladispoli, è ora impaziente di entrare in servizio effettivo nella città ascolana. Sul palco del Teatro è seguita una dimostrazione delle unità cinofile che ha entusiasmato tutti i presenti.

L’Arengo ha lanciato oggi un segnale forte sul fronte della lotta allo spaccio delle sostanze stupefacenti, Ila insieme ai suoi colleghi quattro zampe e non è in ottima forma e pronta ad iniziare da subito la battaglia contro la criminalità organizzata. A conclusione della manifestazione, la consegna degli encomi ai cittadini che si sono distinti per azioni e condotte meritevoli e finalizzate alla sicurezza dell’intera collettività.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net