giovedì, Ottobre 28, 2021
Home > Italia > Ocean Viking: l’attracco dopo l’autorizzazione del Viminale. L’accoglienza italiana sulla banchina

Ocean Viking: l’attracco dopo l’autorizzazione del Viminale. L’accoglienza italiana sulla banchina

ocean

di Anna Maria Cecchini

TARANTO – La Ocean Viking di Sos Mediterranee e Medici Senza Frontiere, in seguito all’autorizzazione di queste ore, da parte del Viminale, ha ottenuto il permesso ed è attraccata al molo San Cataldo di Taranto.

Il Ministero informa che la procedura di ricollocazione dei migranti soccorsi si è appena conclusa. In base al pre-accordo raggiunto nel vertice di Malta, Francia, Germania, verranno accolte 70 persone. A bordo 403 persone soccorse nel Mediterraneo ( 216 uomini, 38 donne e 149 bambini). Una donna, con gravi ustioni causate da carburante e i suoi 3 figli, sono stati soccorsi precedentemente e portati a Malta.

La prefettura di Taranto informa che a bordo ci sono anche 12 donne incinte, 132 minori non accompagnati di età compresa tra gli 11 e i 13 anni e 20 famiglie. Provengono da Marocco, Guinea, Senegal, Burkina Faso, Kenya, Nigeria, Mali e Somalia. La collaudata macchina dell’accoglienza, coordinata dalla Prefettura e dal Comune, con il supporto delle forze dell’ordine e della Croce Rossa, 118, della Protezione Civile e del volontariato, sta già provvedendo ai controlli sanitari e alla distribuzione dei generi di prima necessità e degli indumenti.

I minori non accompagnati verranno accompagnati presso le strutture comunali, tutti gli altri ad uno Hotspot per procedere all’identificazione e fotosegnalamento, procedure svolte in 48-72 ore, prima dello smistamento in altri centri.

Dal mondo politico i numerosi appelli

Lo sbarco dopo 11 giorni in mare aperto, avviene anche in seguito agli appelli di queste ore, che si sono susseguiti in rete e le dichiarazioni pubbliche di alcuni ministri.

Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi in un tweet: “ La # OceanViking va fatta sbarcare subito. Non si tengono le persone in mezzo al mare. Lavoriamo per il progetto Africa e per aiutarli a casa loro, come dico da anni. Ma quando ci sono persone in mare, si devono far sbarcare, punto”. Di parere concorde Davide Faraone, il Presidente dei Senatori di Italia Viva, da Facebook scrive: “ O il governo italiano, in accordo con quello Maltese, fa sbarcare subito i 104 naufraghi , o chiederò di salire a bordo come per la Sea Watch e la Diciotti per verificare le condizioni sanitarie dei migranti e dell’equipaggio”.

Anche il ministro della Cultura Dario Franceschini è intervenuto: “ Non ho fatto tweet ma il Presidente del Consiglio e il Ministro degli Interni con cui ho parlato più volte anche nelle ultime ore, sanno che per il Pd non è tollerabile tenere un minuto di più persone in mare”.

Il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha sottolineato su Facebook: “104, 90, 44 sono i migranti, tra cui donne e bambini, salvati dal naufragio da tre navi , Ocean Viking, Alan Kurdi, Open Arms. La prima nave da 10 giorni attende un porto. Cosa fa il governo italiano? Cosa diciamo e facciamo perché Salvini, anche in presenza di un governo diverso, non continui a dettare la sua politiche scellerate e a provocare sofferenza e morte in mare, in violazione dei trattati internazionali e dei più elementari diritti umani? Di Maio non ha intenzione di rinunciare ai decreti sulla sicurezza che ha voluto insieme a Salvini. Credo che sia venuto il momento di un chiarimento su questi temi”.

Giuditta Pini, deputata del Pd ha attaccato dicendo: “ Qual è stata la reazione del governo alla richiesta di non rinnovare gli accordi con la Libia? Nessuna. Cosa hanno detto i dirigenti del Partito Democratico dopo che abbiamo depositato la proposta per abrogare i decreti sicurezza? Niente. Che risposta ha dato il Governo italiano alla richiesta d’aiuto della Ocean Viking dopo m11 giorni in mare con 104 naufraghi a bordo, di cui il più piccolo di 2 mesi? Nessuna. Anzichè chiederci perché vince la Destra, forse dovremmo domandarci quando e perché abbiamo smesso di essere diversi da loro”.

La denuncia di Veronica Alfonsi

I politici si sono mobilitati anche in seguito alla denuncia di Veronica Alfonsi, portavoce di Open Arms: “ Con lo stallo della Ocean Viking sembra di essere tornati indietro ad Agosto, quando con la nostra nave siamo rimasti davanti a Lampedusa per 20 giorni. Si tratta dell’ennesima violazione delle convenzioni internazionali e dei diritti umani. In Europa a quanto pare cambiano i governi, ma la politica migratoria resta la stessa e non tiene conto della dignità e del rispetto della vita delle persone”.

Le condizioni dei 403 migranti

Dal racconto dei soccorritori, apprendiamo che i 403 migranti hanno vissuto un viaggio da incubo. Salvati nei giorni scorsi, al largo della costa libica e nella zona SAR maltese, in 5 operazioni notturne, complicate anche dalle condizioni meteomarine. Molti stipati in barchini pieni di acqua, che hanno rischiato più volte di rovesciarsi. Altri, compresi donne incinte e bambini , hanno sofferto di ipotermia e mal di mare e coperti di carburante hanno viaggiato a bordo di un gommone sovraffollato. Nonostante le vicissitudini , il loro volto al momento dello sbarco è apparso stanco ma sorridente. Ci informano i sanitari che vi sono 2 casi di tubercolosi e alcuni di ustioni da idrocarburi, dovute al contatto tra la benzina a bordo e l’acqua di mare. In generale le condizioni dei sopravvissuti sono ritenute abbastanza buone.

Salvini e Meloni sulla Ocean Viking

Sulla vicenda si esprime anche l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Dopo 4 giorni di blocco, e passate le elezioni regionali, il governo fa sbarcare 400 immigrati a Taranto. Se a bloccare gli sbarchi sono io, vado a processo come un criminale, se a farlo sono loro tutto bene?”

Rincara la dose Giorgia Meloni: “Come volevasi dimostrare, il Governo fa sbarcare gli immigrati della Ocean Viking solo dopo il voto delle regionali. Nessuno a sinistra che si stracci le vesti o che chieda che l’attuale Ministro dell’Interno venga indagato per “sequestro di persona”? Ipocriti”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net