sabato, Ottobre 23, 2021
Home > Mondo > Cosa cambierà in Gran Bretagna per noi Italiani con la Brexit?

Cosa cambierà in Gran Bretagna per noi Italiani con la Brexit?

LONDRA – Ecco a grandi linee cosa cambierà con la Brexit per gli Italiani che vivono o vogliono andare a vivere in Gran Bretagna

Visti e passaporti: per i prossimi 11 mesi non serviranno né passaporto né visto per andare in Gran Bretagna. Dal 2021, invece, bisognerà dotarsi di passaporto. Per fare del turismo bisognerà avere anche un “visto turistico” che si potrà ottenere fino a tre giorni prima del viaggio.

Residenza: c’è tempo fino al 30 giugno 2020 per iscriversi al “Settlement Scheme” per restare nel paese senza perdere i diritti garantiti fino ad oggi dall’Unione Europea.

Salute: chi risiede da più di cinque anni avrà diritto alla residenza permanente che garantisce l’accesso alla sanità pubblica. Gli altri riceveranno un permesso temporaneo.

Arrivi: si potrà chiedere dopo cinque anni la residenza permanente. Per iscriversi al “Settlement Scheme” ci sarà tempo fino al 30 giugno 2021.

Lavoro: chi non svolge un lavoro altamente specializzato con uno stipendio di almeno 30 mila sterline l’anno, dovrà avere un contratto di lavoro per trasferirsi in Gran Bretagna.

Studio: resta una incognita l’Erasmus per il futuro, ma per quest’anno non cambierà nulla. Dal 2021 gli studenti italiani diventeranno extracomunitari e potranno vedersi aumentare le tasse da pagare all’università.

Attività Economiche: senza un nuovo accordo i prodotti provenienti dall’Unione Europea dovranno probabilmente passare la dogana e pagare dazi.

La Redazione de LaNotizia.net