mercoledì, 1 Aprile, 2020
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: una Samb a dir poco sfortunata, viene battuta in casa dalla Fermana. Al Riviera la gara termina 0-1

Sport, Samb: una Samb a dir poco sfortunata, viene battuta in casa dalla Fermana. Al Riviera la gara termina 0-1

di Marco De Berardinis

Immeritata sconfitta dei rossoblu battuti dall’unico tiro in porta dei canarini. Rete decisiva segnata da Neglia nella ripresa. Migliore in campo il portiere Ginestra, autore di strepitose parate

SAMBENEDETTESE (4-3-3): Massolo; Rapisarda ©, Biondi, Di Pasquale, Gemignani; Rocchi (75’ Piredda), Angiulli, Frediani (75’ Gelonese); Volpicelli (57’ Di Massimo), Cernigoi (65’ Grandolfo), Orlando. A disp. Fusco, Vento, Trillò, Miceli, Cenciarelli, Carillo, Panaioli. All. Paolo Montero

FERMANA (3-4-2-1): Ginestra; Bonetto, Manetta, Scrosta; Iotti, Isacco (46’ st Esposito Gia.), Urbinati ©,  Lancini; Neglia (84’ Gerbo), Petrucci (46’ st Clemente); Cognigni (62’ Bacio Terracino). A disp. Gemello, Mane, Bertagnoli, Grieco, Molinari, Ricciardi, Maistrello, Esposito Giu.. All. Mauro Antonioli

TERNA A.: Matteo Gualtieri di Asti. Assist. Giovanni Mittica e Dario Gregorio entrambi di Bari

MARCATORI:  80’ Neglia (F.)

AMMONITI: 44’ Scrosta (F.), 45’ Frediani (S.), 46’ pt Biondi (S.), 46’ pt Petrucci (F.), 76’ Piredda (S.), 85’ Di Pasquale (S.)

ESPULSI:

ANGOLI:  5 – 1

RECUPERO: 1’ 1° T. – 4 ’ 2° T.

NOTE:  Serata non particolarmente fredda, temperatura di 12° C. circa. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 3.000 circa, quota abbonati 1817. Presenti in curva sud circa 300 tifosi canarini. Prima della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Luciano Gaucci ex presidente della Samb venuto a mancare sabato scorso.

San Benedetto del Tronto – Dopo l’opaco pareggio di Vicenza contro l’Arzignano, i ragazzi di Montero tornano a giocare al Riviera dove, tra poco, affronteranno la Fermana di mister Antonioli in un derby che si annuncia difficile contro una squadra molto ostica soprattutto in trasferta. L’obiettivo dei rossoblu ovviamente è quello di tornare al successo dopo aver raccolto soltanto un punto nelle due precedenti gare casalinghe.

Contro i canarini mister Montero effettua dei cambi rispetto alla gara contro l’Arzignano, nello specifico sposta Biondi al fianco di Di Pasquale con Miceli che si accomoda in panchina, torna titolare dopo la squalifica Angiulli, gli fa posto Gelonese, in avanti Volpicelli viene preferito a Di Massimo, Cernigoi torna al centro dell’attacco al posto di Grandolfo che si accomoda in panchina. In casa canarina mister Antonioli rivoluziona la formazione che aveva impattato al Recchioni contro il Piacenza e getta nella mischia gli ultimi arrivati e cioè il difensore Bonetto e l’attaccante Neglia.

LIVE MATCH

PRIMO TEMPO

Ore 20:45, si parte. Calcio d’inizio battuto dalla Fermana che indossa un completo canarino (casacca e pantaloncini), mentre i rivieraschi hanno la canonica casacca rossoblu con pantaloncini blu. I rossoblu in questo primo tempo attaccano da sinistra verso destra rispetto alla tribuna centrale.

Partono di gran carriera i rossoblu cingendo d’assedio la porta difesa da Ginestra, in difficoltà la Fermana. Ritmo elevato sin dalle battute iniziali.

3’: un gran tiro dal vertice sinistro dell’area canarina di Volpicelli, su assist di Angiulli, costringe Ginestra ad un prodigioso intervento in angolo.

15’: azione fotocopia di Volpicelli, il suo tiro viene deviato con un gran colpo di reni da Ginestra, poi ci pensa Bonetto a spazzare la propria area.

16’: miracolo di Ginestra su un colpo di testa a colpo sicuro di Cernigoi, il portiere ospite toglie letteralmente la sfera dalla porta con un gran colpo di reni.

Continua l’assedio dei rossoblu verso la porta difesa da Ginestra, autentico mattatore in questi primi minuti della gara.

 24’: dopo un batti e ribatti in area canarina, va in goal Cernigoi, ma il guardalinee giudica irregolare la posizione del centravanti rossoblu e l’arbitro annulla la rete.

26’: su un cross tagliato di Rapisarda, due difensori canarini vanno sulla palla spedendola in angolo ma rischiando anche l’autogol nel tentativo di anticipare Cernigoi.

Siamo giunti alla mezz’ora con i rossoblu che fino a questo momento hanno costruito occasioni da rete in quantità industriale, Fermana non pervenuta.

36’: un tiro dal limite di Rocchi sfiora la traversa.

38’: Massolo deve uscire in presa bassa e spedire la sfera in fallo laterale sull’accorrente Neglia. Prima azione degna di nota da parte della Fermana.

44’: ammonito Scrosta

44’: grande intervento di Ginesrtra, l’ennesimo in questo primo tempo, su tiro ravvicinato di controbalzo di Rocchi da distanza ravvicinata, il portiere canarino con i piedi riesce a disinnescare il tiro del centrocampista rossoblu.

45’: ammonito Frediani

46’: furibonda mischia in area rivierasca dopo un brutto fallo di Manetta ai danni di Di Pasquale, il duplice fischio dell’arbitro calma gli animi e manda le due squadre negli spogliatoi.

46’: ammonito Biondi

46’: ammonito Petrucci

Dopo 1 minuto di recupero l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 0 – 0. Un pareggio che sta stretto ai rossoblu che hanno messo a ferro e fuoco l’area canarina sin dalle prime battute del match creando palle goal in quantità industriale, sugli scudi il portiere Ginestra autore di numerosi interventi a dir poco miracolosi; Fermana non pervenuta.

SECONDO TEMPO

In questo secondo tempo la Samb attacca da destra verso sinistra.

 Si riparte per la ripresa con due cambi effettuati dal tecnico canarino Antonioli:

46’: esce Petrucci per far posto a Clemente

46’: esce Isacco per far posto a Gianluca Esposito

La ripresa inizia come era terminato il primo tempo e cioè con i rossoblu all’arrembaggio alla ricerca del vantaggio e Fermana a difesa del proprio portiere Ginestra, fino a questo momento il migliore in campo.

49’: Orlando fugge sulla destra, va sul fondo e mette in mezzo, deviazione provvidenziale di Bonetto che tocca la sfera di quel tanto da mettere fuori causa Cernigoi pronto a colpire.

57’: esce Volpicelli per far posto a Di Massimo

58’: un cross dal fondo di Frediani viene bloccato in presa aerea dal solito Ginestra che anticipa Cernigoi.

59’: su un tiro a colpo sicuro di Biondi da distanza ravvicinata, Ginestra, sempre lui, para con i piedi.

62’: esce Cognigni per far posto a Bacio Terracino

I rossoblu continuano ad attaccare a pieno organico, la Fermana si difende con le unghie e coi i denti non disdegnando azioni di rimessa.

65’: esce Cernigoi per far posto a Grandolfo

70’: su azione di rimessa dei canarini, Bacio Terracino anticipa Biondi e Massolo ma tira alto.

75’: esce Rocchi per far posto a Piredda

75’: esce Frediani per far posto a Gelonese

76’: ammonito Piredda, appena entrato

80’: clamoroso, Fermana in vantaggio, su rinvio di Massolo, la sfera arriva a Neglia che vede il portiere rossoblu fuori dai pali, il tiro dell’attaccante canarino a porta sguarnita da centrocampo entra in rete portando in vantaggio i suoi. Samb 0 – Fermana 1.

Subita la rete, i rossoblu non si perdono d’animo ripartendo per altre azioni offensive, ma la stanchezza si fa sentire sulle gambe dei giocatori e la Fermana può difendersi senza grossi patemi.

82’: su calcio di punizione battuto da Di Massimo, para a terra il solito Ginestra.

84’: esce Neglia per far posto a Gerbo

85’: ammonito Di Pasquale

Dopo 4 minuti drecupero termina il match sul risultato di 0 – 1 in favore della Fermana, un risultato decisamente bugiardo per ciò che hanno fatto vedere in campo i rossoblu, che hanno costruito, soprattutto nella prima frazione di gioco, azioni da rete in quantità industriale, con il portiere Ginestra che ha compiuto dei veri e propri miracoli. Nell’unico tiro in porta della partita, i canarini sono passati in vantaggio, complice una leggerezza del portiere Massolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *