mercoledì, Ottobre 20, 2021
Home > Marche > Calo degli abitanti nelle Marche: tutti i numeri delle città

Calo degli abitanti nelle Marche: tutti i numeri delle città

Ancona – Quali sono le città marchigiane che risentono di più della decrescita demografica in atto in tutta Italia? L’Infodata del sole 24 ore ha calcolato le percentuali della diminuzione (o incremento) della popolazione di tutti i comuni italiani negli ultimi cinque anni (2015-2019).

Ecco i numeri delle principali città a partire dai capoluoghi. Ancona – 0,5%; Pesaro +0.4%; Urbino -5,14%; Macerata – 2,8%; Fermo -1,6%; Ascoli Piceno -3,4%.

Veniamo ora agli altri centri più importanti della regione: Fano -0,5%; Fabriano – 3,4%; Senigallia – 0.9%, Falconara Marittima – 3,4%; Jesi -1,0%; Osimo + 0,5%; Civitanova Marche + 1,7%; Tolentino – 5,9%; Camerino – 1,9%; Recanati -1,7%; Porto Recanati + 0,4%; Sant’Elpidio a Mare + 0,3%; Porto Sant’Elpidio + 0,4%; Porto San Giorgio + 0,2%; Grottammare + 0,7%; San Benedetto del Tronto 0,0%.

Come si vede il calo demografico non risparmia le Marche. Eccetto Civitanova Marche e la costa fino a Grottammare, in quasi tutte le città il numero dei residenti è in calo o quasi stabile. Solo in pochi centri è leggermente aumentato. Mentre un crollo di abitanti notevole si registra in alcune località come Ascoli Piceno, Macerata, Urbino, Fabriano e Tolentino.

Generalmente parlando la discesa è il risultato di diversi fattori come il basso numero di figli – soprattutto da parte degli italiani “nativi”, mentre gli immigrati tendono ad averne di più – che non riesce a compensare il numero di decessi. Un “saldo naturale” – a intendere la differenza fra nascite e morti – tanto negativo è il più basso mai registrato dal 1918.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net