venerdì, Settembre 25, 2020
Home > Marche > Viaggio nella storia con l’insolita musealizzazione virtuale della Fortezza di Acquaviva Picena (AP)

Viaggio nella storia con l’insolita musealizzazione virtuale della Fortezza di Acquaviva Picena (AP)

acquaviva picena

ACQUAVIVA PICENA – Una possente Fortezza medievale su un dirupo tra il mare e gli Appennini, rivive la sua prestigiosa storia con l’aiuto della computer grafica 3D e del visore Oculus Go.

La nuova musealizzazione della Fortezza di Acquaviva Picena, in provincia di Ascoli Piceno, ha concentrato l’attenzione sulla storia ed evoluzione architettonica di un monumento simbolo delle Marche catalizzando le preferenze dei turisti e degli abitanti del luogo.

La Fortezza, da piccolo avamposto altomedievale, diviene solido castello con la Famiglia degli Acquaviva, vassalli della casata Sveva e protagonisti delle imprese di Federico II, attorno ai primi anni del Duecento.

La sua posizione strategica la rendono protagonista di numerosi assedi capillarmente ricostruiti nel filmato 3D dove si assiste alla trasformazione della Fortezza a seguito dell’introduzione della armi da fuoco. Alla fine del ‘400 da tipico maniero medievale diviene rocca grazie a Baccio Pontelli che la trasforma irrobustendo le altissime mura con grandi strapiombi che proteggono dai colpi della neonata artiglieria.

Il lavoro di ricostruzione è stato possibile grazie ad un’accurata ricerca storica, studio degli scavi, di teorie non sempre concordi, comparazione dei documenti e alla scansione Laser di tutto il monumento che ne ha messo in luce i più reconditi segreti strutturali.

In sintesi, questa nuova e insolita musealizzazione della Fortezza di Acquaviva Picena (AP) ha impiegato metodologie provenienti da molteplici settori insolitamente fuse per ricostruire la lunga e affascinante storia della Fortezza.

Pannelli, documenti e ricostruzioni 3D, percorso tattile per i non vedenti con plastici in scala e un viaggio virtuale nel tempo realizzato in computer grafica 3D navigabile con il visore Oculus Go sono gli elementi di questo lavoro che ha già destato tanto interesse e consensi tra il pubblico e i social più accreditati sul mondo della storia e della tecnologia.

Il progetto, commissionato dal Comune di Acquaviva Picena, è iniziato con un lungo restauro della Fortezza e proseguito con l’istallazione di nuovi e accattivanti pannelli didascalici, un percorso tattile per ipovedenti che conta su due plastici della Fortezza (uno del Trecento e l’altro come è oggi) e la realizzazione del video La Fortezza nel Tempo con visore Oculus Go realizzato dalla JM – Multimedia Developer, già da mesi amatissimo dai più giovani, ma molto apprezzato anche da chi ha qualche anno in più.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *