domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Lazio > Codici porta in tv la lotta allo spreco alimentare

Codici porta in tv la lotta allo spreco alimentare

codici

Codici porta in tv la lotta allo spreco alimentare. Si intitola “Chef Save The Food!” ed è il programma nato da un’idea dell’associazione Codici che andrà in onda su La5 a partire dal 20 febbraio. Informare i consumatori in modo leggero su tematiche importanti come la lotta allo spreco alimentare, questo l’obiettivo del format televisivo, che rientra nel progetto “Consuma Consapevole & Responsabile”, firmato Codici e finanziato dal Ministero dello sviluppo economico.

“Con questa iniziativa, che grazie a La5 ha ottenuto un importante spazio televisivo – spiega Davide Zanon, Responsabile Progetti di Codici – vogliamo aumentare il grado di consapevolezza del consumatore, guidandolo verso abitudini utili a diminuire gli sprechi alimentari. Parlare di cibo oggi significa parlare di economia circolare. Adottare pratiche responsabili, infatti, vuol dire ad esempio ottenere un risparmio di risorse e di questi tempi non è poco, considerando che si stima che gli sprechi costano una perdita media di 450 euro all’anno a famiglia”.

Condotto da Chiara Carcano e Marco Ferri, “Chef Save The Food!” andrà in onda in seconda serata su La5. Il programma, realizzato dalla casa di produzione mediaMai, si avvale della supervisione dello chef pluristellato Alessandro Negrini, che darà ai partecipanti consigli utili per preparare gustosi menù evitando di buttare cibo. È prevista la partecipazione di otto coppie, che si sfideranno in una gara basata su un menù di tre portate, un ingrediente a sorpresa e la propria dispensa come unica fonte di approvvigionamento e chance per la vittoria.

“L’alimentazione è un tema che racchiude tanti campi importanti – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – cibo significa economia, ambiente ed un approccio consapevole può contribuire a migliorare una situazione molto grave. Lo testimoniano i dati forniti dalla Fao: con il cibo buttato in Europa si potrebbero sfamare 200 milioni di persone. Purtroppo l’Italia non è estranea a tutto questo. Nel nostro Paese si arrivano a buttare 110 kg di cibo all’anno per consumatore. Con questo progetto, che ha ottenuto una ribalta importante grazie a Mediaset, puntiamo a sensibilizzare i cittadini sulla necessità di combattere lo spreco alimentare. In che modo? Adottando un consumo consapevole, ad esempio conservando in maniera adeguata gli alimenti, controllando le etichette, evitando di lasciarsi prendere da promozioni che alla fine portano soltanto a comprare più cibo del necessario, che magari poi scade e finisce nella spazzatura. Il consumatore deve fare la sua parte e noi, come associazione, ci siamo sentiti in dovere di dare il nostro contributo nella lotta agli sprechi e nella promozione di un’educazione al risparmio. Non parliamo solo di risorse economiche, ma anche ambientali, considerando le conseguenze a livello di inquinamento legate ad esempio alla produzione. Abbiamo di fronte una sfida difficile, ma tutti insieme possiamo vincerla”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *