lunedì, Gennaio 25, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film consigliato stasera in TV: “AMERICAN ASSASSIN” venerdì 21 febbraio 2020

Il film consigliato stasera in TV: “AMERICAN ASSASSIN” venerdì 21 febbraio 2020

FILM american assassin
Il film consigliato stasera in TV: “AMERICAN ASSASSIN” venerdì 21 febbraio 2020 alle 21:20 su RAI 4 American Assassin.jpg American Assassin è un film del 2017 diretto da Michael Cuesta, con Dylan O’BrienMichael KeatonSanaa Lathan e Taylor Kitsch, La pellicola è l’adattamento cinematografico del romanzo L’assassino americano (American Assassin) di Vince Flynn pubblicato nel 2010 e arrivato in Italia nel 2017.
Mitch Rapp, studente universitario, e la sua fidanzata, Katrina Harper, sono in vacanza a Ibiza, in Spagna. Poco dopo che Katrina accetta la proposta di matrimonio di Mitch, una cellula jihadista armata di fucili mitragliatori, approda sulla spiaggia e inizia a sparare ai bagnanti. Nella carneficina, Rapp rimane ferito e cerca comunque di trovare Katrina, ma la sua fidanzata viene uccisa dai terroristi. Diciotto mesi dopo, Rapp, consumato dal suo desiderio di vendetta, frequenta un sito internet dove incontra il terrorista responsabile dell’omicidio della sua fidanzata. Rapp si informa sugli aspetti dell’Islam e della jihad e dopo essersi assicurato un invito in Libia per incontrare faccia a faccia l’assassino della fidanzata, si prepara per uccidere l’uomo responsabile della morte della sua ragazza. Durante l’incontro però, prima che possa attuare i suoi piani, la cellula terrorista viene attaccata dalle forze speciali statunitensi. Vedendosi negata la vendetta Ripp pugnala ripetutamente il cadavere del terrorista, che è rimasto ucciso durante l’azione, prima di essere trascinato fuori dagli uomini delle forze speciali. In una casa sicura della CIA Rapp viene sottoposto a 30 giorni di interrogatori, quindi gli viene offerto, dal vicedirettore della CIA Irene Kennedy, di unirsi a un’unità operativa segreta nome in codice Orion, il cui capo è Stan Hurley, un ex U.S. Navy SEAL veterano della Guerra nel Golfo che provvederà ad addestrare Rapp e le altre potenziali reclute. Nel frattempo, attraverso i canali dell’intelligence, giunge la notizia che materiale per armi nucleare è scomparso da un impianto nucleare russo dismesso. Il materiale in questione sembra destinato ad estremisti iraniani, che sono contrari all’accordo nucleare del governo iraniano con gli Stati Uniti. Mentre è in corso la vendita del materiale nucleare in Polonia, il plutonio viene portato via da una terza parte, che elimina i venditori prima di svanire tra la folla. In Virginia, Hurley vede le notizie sull’incidente in Polonia e identifica il responsabile come un ex ufficiale della Marina e dell’unità Orione che si ritieneva essere stato ucciso in azione e ora sta operando con il nome di “Ghost”. La squadra di Hurley viene inviata in Turchia per intercettare l’acquirente per il quale Ghost sta lavorando. A Istanbul, la squadra di Hurley viene identificata e il tentativo di intercettazione del dispositivo di innesco fallisce. Rapp porta l’acquirente nel suo appartamento e, dopo aver ucciso l’uomo, recupera il suo laptop. Le informazioni portano la squadra a Roma, dove gli agenti di Orione identificano un fisico nucleare necessario per trasformare il materiale nucleare in un’arma nucleare funzionante. Mentre è a Roma, Rapp scopre che un collaboratore, Annika, è un agente dell’Iran. Questa spiega che sta lavorando per la fazione iraniana che sta tentando di impedire agli integralisti di acquisire materiale nucleare. Durante un incontro tra Hurley e un contatto iraniano, Ghost li attacca, uccide il contatto e cattura Hurley. Alla stazione della CIA a Roma, Annika viene affidata alla sorveglianza di due agenti del Mossad ma Rapp intercetta l’auto e la libera. Lavorando insieme, individuano il quartier generale sotterraneo che Ghost sta usando per costruire il dispositivo nucleare. Dopo essersi infiltrato nei tunnel, Rapp individua e libera Hurley gravemente ferito, tuttavia Annika viene catturata da Ghost e si uccide con la pistola di questi. Ghost scappa su una barca con la bomba atomica. Basandosi su una conversazione precedente, Hurley deduce che Ghost intende fare un attacco kamikaze contro la sesta flotta della US Navy. Rapp insegue la barca di Ghost, mentre la sesta flotta, allerta per l’imminente attacco nucleare attraverso i canali della CIA, si prepara all’attacco. A bordo della nave di Ghost, Rapp lo uccide e tenta di allontanare l’imbarcazione dalla sesta flotta per proteggere le navi dall’esplosione, poi lancia l’arma nucleare in mare e fugge a bordo di un elicottero della Marina degli Stati Uniti. Alcuni secondi dopo il dispositivo esplode, creando un enorme tsunami che inonda le navi della sesta flotta, ma la flotta sopravvive all’esplosione. Dopo l’esplosione, Hurley che si sta riprendendo dalle ferite ricorda che Rapp è in vacanza a Dubai, mentre sta guardando notizie che indicano che la fazione iraniana che ha cercato di ottenere l’arma nucleare vincerà le elezioni presidenziali. A Dubai, il candidato della fazione e la sua scorta entrano in un ascensore in cui si trova Rapp sorridente.
Regia di Michael Cuesta Con:Dylan O’BrienMichael KeatonSanaa Lathan e Taylor Kitsch Film: WIKIPEDIA
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *