sabato, 4 Aprile, 2020
Home > Lazio > Giada Giunti, continua l’iter giudiziario della mamma “incatenata” che lotta per riavere suo figlio

Giada Giunti, continua l’iter giudiziario della mamma “incatenata” che lotta per riavere suo figlio

giada giunti

Si è svolta giovedì 27 Febbraio al tribunale penale di Roma e con un nulla di fatto, l’udienza che vedeva imputata Giada Giunti per calunnia dopo aver denunciato l’ex marito per aggressione in presenza del figlio,
continuando così l’iter giudiziario.

Nell’udienza precedente del 24 Gennaio 2020, era prevista l’escussione di due testi della Sig.ra Giunti oltre l’interrogatorio della stessa, ed il Giudice aveva dichiarato di astenersi a seguito l’istanza di ricusazione e
relativa denuncia penale avanzata dall’avv. Priolo alla Corte di Appello di Roma.

Come da procedura, l’astensione del Giudice deve essere accertata dal Presidente del tribunale, il quale ha tuttavia respinto l’astensione lasciando lo stesso giudice titolare.

Tuttavia il Giudice è stato trasferito all’ufficio del GIP quindi non ha potuto trattare il processo, tra l’altro erano assenti i PM del Pool antiviolenza di genere e la parte civile. Quindi il GOT (Giudice Onorario Temporaneo) ha rinviato l’udienza al 24 settembre 2020.

Ma in quell’udienza occorrerà nominare un nuovo giudice togato per continuare il processo. Un nulla di fatto quindi per la mamma che sta lottando in ogni modo per riavere il figlio e che le è stato sottratto e la cui vicenda abbiamo ampiamente descritto in articoli precedenti.

Ricordiamo che questa mamma si è recata più volte a manifestare pacificamente sotto il Ministero di Giustizia sito in Via Arenula a Roma, riuscendo grazie all’intermediazione delle Forze dell’ordine che si
sono dimostrate sensibili al caso, a parlare per più di un’ora con un alto funzionario magistrato del “Palazzo” .

Ettore Lembo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *