domenica, Dicembre 5, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “PASSATO e PRESENTE” del 3 marzo alle 13.15 su RAI 3: la guerra d’Algeria

Anticipazioni per “PASSATO e PRESENTE” del 3 marzo alle 13.15 su RAI 3: la guerra d’Algeria

passato e presente

Anticipazioni per “PASSATO e PRESENTE” del 3 marzo alle 13.15 su RAI 3: la guerra d’Algeria

Risultato immagini per la guerra d'algeria

L’Algeria è una colonia francese dal 1830 quando, il primo novembre 1954, una serie di attacchi in tutto il Paese da parte del Fronte di Liberazione Nazionale dà inizio alla più sanguinosa guerra di liberazione del continente africano. Diventerà la “Guerra d’Algeria”, raccontata dalla professoressa Leila El Houssi e da Paolo Mieli a “Passato e presente”, il programma di Rai Cultura in onda martedì 3 marzo alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. 
L’esercito francese tenta di reprimere con durezza la ribellione, ma ha difficoltà a contrastare la guerriglia della resistenza algerina. Anche i coloni francesi, un decimo della popolazione totale, si arma e combatte contro gli indipendentisti. La debolezza dei governi francesi fa precipitare la situazione e il primo giugno 1958 Charles de Gaulle, ritiratosi dalla politica dodici anni prima, torna in campo e viene nominato primo ministro. Ad Algeri, intanto, un gruppo di generali golpisti ha preso il potere con un colpo di stato e minaccia la stessa integrità delle istituzioni francesi. De Gaulle inizia una politica di dialogo, mentre in Francia cresce un movimento di opinione a favore della pace e dell’indipendenza algerina. Sul fronte opposto le destre si radicalizzano e nasce l’Oas, organizzazione terroristica che compie attentati in Algeria e in Francia. Nel maggio 1961 si aprono a Evian i negoziati tra la Francia e il governo provvisorio algerino. Un anno dopo viene firmato il cessate il fuoco e il primo luglio 1962 in Algeria si vota per il referendum che sancisce l’indipendenza.