giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Marche > Torna a Grottammare “Donne in rosa”: medaglia a tutti i partecipanti

Torna a Grottammare “Donne in rosa”: medaglia a tutti i partecipanti

donne

GROTTAMMARE – Il 25 aprile 2020 a Grottammare torna la manifestazione “Donne in Rosa” dopo le due stupende e partecipatissime edizioni del 2018 e 2019, in cui oltre 1.100 amatori della passeggiata e dell’agonismo si sono incontrati per dare uno spettacolo incantevole lungo la passeggiata ciclopedonale fino a Cupra Marittima e contribuire in questo modo al sostegno per la ricerca e prevenzione oncologica. Oltre 6.500 euro, raccolti e donati in due anni, hanno fatto in modo che tutte le forze in campo stiano già predisponendo nuove idee per dare maggior impulso e lustro a questa manifestazione Regina del Piceno.

Amministrazione Comunale di Grottammare , A.S.D. Running Riviera delle Palme, insieme, collaborano per creare e dare a questo evento il giusto spazio nell’olimpo organizzativo del podismo per accogliere runners di tutta Italia, attenti alle problematiche dei più deboli.

Il sostegno da parte di tutti sta rendendo unica questa manifestazione ed ha fatto in modo che anche quest’anno la premiazione venga effettuata al massimo con una medaglia di ben oltre i 90gr, coniata e realizzata da una notissima azienda italiana che verrà donata a tutti i partecipanti, e con una maglietta “tecnica Rosa” per la camminata e arancione per l’agonistica di 10 km.

“Un onore – dichiarano gli organizzatori – essere stati autorizzati dalla famiglia del Maestro Pericle Fazzini a poter inserire sulla nostra medaglia Donne in Rosa 2020 il monumento “Ragazzo coi gabbiani”, oggetto anche di un Francobollo commemorativo della Zecca dello Stato, in occasione della
RUN GROTTAMMARE DONNE IN ROSA. Chi riceverà questa medaglia dovrà sentirsi davvero onorato anche perchè non potrà essere più ripetuta”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *