mercoledì, Dicembre 2, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “PAESI CHE VAI…” dell’8 marzo alle 9.40 su RAI 1: Reggio Emilia e Matilde di Canossa

Anticipazioni per “PAESI CHE VAI…” dell’8 marzo alle 9.40 su RAI 1: Reggio Emilia e Matilde di Canossa

paesi che vai

Anticipazioni per “PAESI CHE VAI…” dell’8 marzo alle 9.40 su RAI 1: Reggio Emilia e Matilde di Canossa

Risultato immagini per reggio emilia wiki

Domenica 8 marzo, alle 9.40 su Rai1, “Paesi che vai…” giungerà nel cuore dell’Emilia-Romagna, a Reggio Emilia, la “Città del Tricolore”, che vide nascere il vessillo della Repubblica Cispadana – futura bandiera italiana – il 7 gennaio del 1797. Dalla pianura reggiana, il racconto proseguirà alla volta delle Terre di Canossa, centro di uno dei più importanti stati dell’Europa medievale. In occasione della Festa della donna, Livio Leonardi condurrà dunque il pubblico fra i castelli dell’Appennino Reggiano, sulle tracce di uno dei personaggi più influenti dell’epoca medievale: Matilde di Canossa. Un viaggio di novecento anni indietro nel tempo, fra i castelli di Canossa, Bianello, Carpineti e Rossena, residenze predilette di Matilde. Donna colta, dalle grandi capacità intellettuali e diplomatiche, la Gran Contessa fu a capo di uno stato vastissimo, avente come fulcro proprio Canossa. All’epoca della lotta per le investiture Matilde accolse nelle sue terre papi e imperatori, facendo loro da moderatrice in alcuni delicati momenti della storia.
Ma non è finita qui: rimanendo tra i monti dell’Appenino Reggiano, in mezzo a una natura incontaminata, si parlerà anche del Cavallo del Ventasso, una razza antica originaria proprio delle Terre di Matilde. Nella cosiddetta “food valley d’Italia” non potranno, infine, mancare le delizie del palato, grazie alla più autorevole scuola di cucina italiana a livello internazionale, dove secoli di tradizioni culinarie si mescolano a un savoir-faire tutto emiliano.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *