venerdì, Ottobre 22, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film d’autore consigliato in TV: “J. Edgar” venerdì 20 marzo 2020

Il film d’autore consigliato in TV: “J. Edgar” venerdì 20 marzo 2020

film j-edgar

Il film d’autore consigliato in TV: “J. Edgar” venerdì 20 marzo 2020 alle 21:00 su IRIS (Canale 22)

J Edgar.JPG

J. Edgar è un film del 2011 diretto da Clint Eastwood, da una sceneggiatura di Dustin Lance Black.

Il film racconta la carriera del direttore dell’FBI J. Edgar Hoover a partire dagli attentati anarchici nel 1919 fino al giorno della sua morte nel 1972, affronta anche la vita privata e la presunta omosessualità di Hoover.

Il film è interpretato da Leonardo DiCaprioArmie HammerNaomi WattsEd WestwickJeffrey Donovan e Judi Dench.

«L’informazione è potere. Ci ha protetti dai comunisti nel 1919 e da allora la nostra FBI ha continuato sapientemente a raccoglierla, organizzarla e custodirla.»
(J. Edgar Hoover)
Risultato immagini per j. edgar film

John Edgar Hoover, ormai vecchio, racconta la storia della sua ascesa da semplice impiegato a direttore dell’FBI. Vissuto in una famiglia con una madre molto autoritaria e un padre vecchio e malato, il giovane Hoover è una persona i cui unici obiettivi sono la carriera e la difesa della patria da qualsiasi tipo d’attacco, mettendo tutto il resto in secondo piano. Hoover è succube delle decisioni di una madre autoritaria e di un’educazione rigida e conservatrice.

Entrato a far parte del Dipartimento di Giustizia come assistente particolare di Alexander Mitchell Palmer, vive in prima persona gli attentati della fazione radicale e bolscevica nel corso del secondo decennio del XX secolo, e nel 1919 viene nominato capo della nuova Divisione di Intelligence Generale del Bureau of Investigation, per poi diventare poco dopo direttore dello stesso Bureau. Giorno dopo giorno, rinnova l’intero personale degli agenti speciali assunti dal dipartimento, richiedendo sempre più specifiche competenze. È proprio nella selezione dei giovani agenti che conosce Clyde Tolson, collaboratore che lo accompagnerà durante tutta la sua vita, sia in ambito lavorativo che in quella privata: il rapporto tra i due va oltre la semplice amicizia, ma non si spinge mai oltre la reciproca fiducia. Solo in un’occasione, una sera durante una vacanza per giocare alle corse dei cavalli, mentre Clyde rivela il suo amore per lui, Edgar confida la decisione di dover prendere moglie, e dopo un litigio burrascoso e un bacio, Edgar afferma di non voler più ripetere una situazione di quel genere, mentre Clyde minaccia di andarsene via nel momento in cui lui avesse preso moglie o si fosse fidanzato: ma Edgar non si sposerà mai.

Un giorno viene rapito il figlio del famoso aviatore Charles Lindbergh; Edgar, promotore di varie innovazioni investigative, trasforma la sede dell’FBI in un centro di ricerca all’avanguardia, le cui prove, avvalendosi di tecniche scientifiche e specialisti del campo, diventano schiaccianti per la risoluzione dei casi e nelle accuse dei colpevoli. In questo caso l’FBI fa sì che il riscatto sia composto da banconote tracciabili, e questo porta gli agenti all’arresto di Bruno Hauptmann. Purtroppo il caso si risolve con il tragico ritrovamento del corpo del bimbo, anche se era stato pagato il riscatto: il rapitore viene quindi condannato alla pena capitale.

La guerra tra bande di gangster in quel periodo colpisce la sicurezza dell’intero paese: chiedendo al dipartimento maggiori finanziamenti e l’autorizzazione di arrestare e dell’uso di armi, l’FBI si trasforma in un vero e proprio corpo per la protezione e salvaguardia del paese, con un proprio regolamento federale valido per tutti gli Stati Uniti. Uno dopo l’altro i capi della criminalità organizzata vengono arrestati o uccisi, in particolare John Dillinger, ucciso dall’agente speciale Melvin Purvis. In questo particolare caso vengono sottolineate alcune tra le debolezze di Edgar, restio a qualsiasi tipo di critica: dopo esser stato accusato di esser un agente incompleto in quanto incapace di dirigere sul campo un’azione d’arresto, comincia a partecipare ai compiti svolti dagli agenti fuori dagli uffici, e al contempo, per capriccio personale e invidioso dei loro progressi, dà ordine di spostare brillanti agenti dal campo aperto alla scrivania. Il caso più eclatante è proprio quello dell’agente speciale Melvin Purvis, declassato dopo aver ricevuto onorificenze per le proprie azioni di grande coraggio sul campo.

A riguardo della salvaguardia della sicurezza nazionale dagli scandali degli uomini di potere, Hoover – introducendo l’uso delle microspie – ottiene un potere non costituzionale che gli permette di tenere sotto controllo anche i suoi superiori, tra cui il presidente, per ottenere maggiori finanziamenti e migliorie per l’FBI. Ogni singolo segreto, ogni singola situazione non eticamente corretta, viene catalogata all’interno del proprio archivio personale, facendolo così diventare uno degli uomini più potenti degli Stati Uniti.

Regia di Clint Eastwood

Con Leonardo DiCaprioArmie HammerNaomi WattsEd WestwickJeffrey Donovan e Judi Dench

Fonte: WIKIPEDIA