martedì, Ottobre 26, 2021
Home > Italia > Covid-19: Ministeri convergenti per la ricerca di soluzioni che sconfiggano il virus

Covid-19: Ministeri convergenti per la ricerca di soluzioni che sconfiggano il virus

coronavirus

Emergenza Covid-19: Ministero dello sviluppo economico, Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca, Ministero della salute e Ministro Per L’innovazione Tecnologica,  insieme all’ Istituto Superiore di Sanità e World Health Organization hanno dato vita ad un comitato scientifico interdisciplinare invitano il mondo dell’impresa e della ricerca a dare un contributo nella risoluzione in Italia del virus Covid -19, con un bando pubblicato il 23 marzo.

L’obiettivo è quello di individuare a breve le migliori soluzioni digitali, utilizzando le tecnologie emergenti (data analytics, intelligenza artificiale) relativamente ad app. di telemetria ed assistenza domiciliare dei pazienti.

Tecnologie e strategie basate per il monitoraggio “attivo” del rischio di contagio in maniera da monitorare ed adottare a livello nazionale soluzioni di contrasto alla diffusione del virus Covid-19.

Tutti i soggetti, pubblici e privati, che intendono sottoporre una soluzione, devono compilare un forum dedicato e disponibile da martedì 24 marzo ore 13 a giovedì 26 marzo ore 13.

I requisiti per la partecipazione sono presenti sul sito innovazione governativa.

Non si può che auspicare possano essere in tante le aziende che intervengano a questa Call e tra questa individuare le migliori che possano dare un contributo rapido e determinante al gravissimo problema che sta costringendo tutta Italia, e non solo a rimanere in casa.

Covid-19 e innovazione: la sfida italiana

L’Italia è sempre stata al vertice dell’Innovazione e anche questa volta ha la possibilità di dimostrare che possiamo farcela e che, pur ringraziando alcuni Stati esteri che ci stanno supportando, siamo capaci di mettere in campo le migliori risorse e le migliori menti italiane.

E’ da qui che poi nascono quelle innovazioni che spesso hanno segnato la storia del mondo.

Meucci, Marconi, Olivetti, giusto per rimanere nel campo, sono un esempio dell’intelligenza Italiana che ha saputo portare ad i massimi livelli l’Innovazione, magari anche all’estero ma con menti Italiane.

Interessante ciò che ci ha riferito Advanced Processing che avendo le carte in regola ha deciso di sottomettere il format di adesione sul sito del Ministero dell’Innovazione dandocene comunicazione.

-Advanced Processing – start up lombarda in questi giorni stà riconvertendo la sua produzione e la sua struttura di data analisys per rispondere prontamente alle esigenze del paese.

Il Professor Ciavarella – UTC Paris Sorbonne Universités , insieme con Prof. Vincenzo PIRAS – Università di Cagliari e il Prof. Luigi Giusto SPAGNOLI – Università Tor Vergata Roma, spiegano che il Sistema è composto da un braccialetto dotato di sensori che rilevano i parametri importanti per il controllo del Paziente durante tutto il periodo della infezione e da una APP che si occupa di tutto il resto (visualizzazione, archiviazione, comunicazione, etc.).

I parametri quindi sono rilevati in modo non invasivo e completamente automatico dal braccialetto, che può essere indossato da chiunque,  attraverso i suoi sensori, come fosse un orologio che si attiva automaticamente dopo essersi registrati e senza alcun altro intervento.

Tutti i valori importanti per il monitoraggio della patologia (Saturazione, Temperatura, Frequenza cardiaca, ecc.) sono registrati e il Paziente può decidere di metterli a disposizione del Personale sanitario, sia localmente che a distanza, trasmettendo in remoto.

La registrazione avviene senza la necessità di un telefonino, necessaria invece per la visualizzazione e il trasferimento dei dati, se autorizzato dal paziente, al personale sanitario per gli opportuni interventi.

E’ evidente che tale sistema permette al personale medico di tenere strettamente sotto controllo il paziente senza il diretto contatto, che in caso come nel caso del Covid-19 lo metterebbe a rischio contagio, permettendo di intervenire solo in caso di pericolo.

Il progetto e stato avviato alcuni anni fa a scopo strettamente scientifico è stato riconvertito.

Ora è quasi tutto pronto per la distribuzione su larga scala, grazie anche al supporto della Fondazione Zorzi, del centro medico di medicina rigenerativa ISMERIAN  e di tutto lo staff tecnologico messo a disposizione dalle strutture di analisi dati coordinate da Tdi Group a cui si aggiungono altre strutture che ci stanno affiancando capendo la necessità e l’urgenza di poter fornire da subito questi utili strumenti di controllo e misurazione dei parametri tanto richiesti.

Il progetto è già stato valutato da alcune strutture locali di protezione civile in Lombardia, Liguria, Piemonte e in Sardegna dove il Governatore Solinas fa riferimento al nostro progetto nella sua intervista rilasciata a YOUTGNET

E’ evidente che questo potrebbe diventare un progetto di immediata realizzazione che mette al riparo un cospicuo numero di medici e sanitari da un contagio immediato ed in particolare in questo momento di enorme difficoltà dove per non affollare gli ospedali già saturi di ricoverati, si può tenere monitorati a casa propria i soggetti colpiti dal terribile virus intervenendo direttamente solo in reale caso di necessità, così come evidenziato in una denuncia del Presidente del 118 Mario Balzanelli.

Conclude Advanced Processing che al momento non sono ancora pervenute le mail di conferma da parte del Ministero con il protocollo di ricezione del formato di adesione, sembrerebbero anche non essere chiare le modalità con cui potranno essere fornite ulteriori delucidazioni sui progetti e come si svolgeranno le selezioni ed in che tempi, condizioni necessarie vista la gravità dell’emergenza.

Una opportunità che il Governo ed i Ministeri coinvolti non dovrebbero lasciarsi sfuggire, dimostrando così la trasparenza, la correttezza, la rapidità, oltre che l’ingegno che ci contraddistingue da sempre ma troppo spesso dimenticato da tutti, sia in Italia che all’estero.

Un fiore all’occhiello per l’Italia necessario per dare vigore in un momento come quello che stiamo attraversando.

Ettore Lembo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net