domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Marche > Coronavirus, 111 positivi nell’Ascolano. Fioravanti: “Ripartire dalle esigenze mettendo al centro la persona”

Coronavirus, 111 positivi nell’Ascolano. Fioravanti: “Ripartire dalle esigenze mettendo al centro la persona”

positivi

ASCOLI PICENO – Questo il dato ufficiale: 111 positivi nell’Ascolano, E Fioravanti annuncia: “Ci vuole sussidarietà verticale e ripartire dalle esigenze mettendo al centro la persona”.


Nella giornata di oggi verrà lanciata dalla giunta comunale un’idea per sostenere le fasce più deboli, ha fatto trapelare Fioravanti nella diretta Facebook straordinaria di ieri sera.

Dopo aver scritto una lettera al Consiglio dei Ministri per il potenziamento decisionale dei sindaci e dei comuni, e per sospendere i pagamenti e adempimenti tributari, è stato ospite a Fatti e Misfatti di Tgcom 24 (Mediaset), condotto dal direttore Paolo Liguori. Nella missiva Fioravanti ha cercato di interpretare il sentimento del popolo. “Dobbiamo tenerci tutti per mano e non lasciare indietro nessuno. I poveri e i nuovi poveri da coronavirus che non hanno più entrate ma solo uscite. Per aiutarli cerchiamo il sostegno del governo”.

La sua lettera intera si può leggere qui.
“I comuni italiani hanno 37 miliardi di mutui, di cui 27 miliardi con la cassa Depositi e Prestiti”, informa Fioravanti, “Dobbiamo sospenderli per far respirare i comuni e fargli ridistribuire le risorse per ripartire”. Il primo cittadino ha proposto di portare la soglia delle gare da 40.000 euro a 100.000 e per le opere pubbliche sopra ad un milione di euro mettere commissari straordinari, tipo i sindaci, per velocizzare i processi.

“L’unico esperimento positivo degli ultimi anni che ricordo in Italia è il ponte Morandi dove sono stati dati i poteri ad un commissario, il sindaco, che conosce i problemi del territorio e il ponte adesso è a buon punto. Dato che siamo stati abbandonati col terremoto, ora servono azioni concrete”. Bisogna anche cercare di sospendere le rate dei comuni e dare subito risorse economiche a famiglie e partite Iva. “Ci vogliono misure di sussidarietà verticale e ripartire dalle esigenze rimettendo al centro la persona”. Fioravanti spera che alla sua lettera segua una risposta dal governo.

Ha aggiunto di segnalare chi si sta buttando giù con questa situazione difficile, “il dovere del comune è tirarlo su”.

È stato pubblicato sul sito del comune l’elenco di tutte le attività che consegnano a domicilio. “Segnalateci quelle che ci sono sfuggite”. Per le attività, basta inviare una mail a serv.commercio@comune.ascolipiceno.it Fioravanti ha chiesto alle edicole di dare disponibilità per fare la consegna a casa. Invita pure a non abbandonare cani perché non portatori di coronavirus e segnala il numero della Leidaa 02 94351244.
Oggi saranno sanificate le fabbriche ancora operative ad Ascoli. (fonte FarodiRoma (http://www.farodiroma.it/111-positivi-ascolano-fioravanti-prefigura-nuova-economia-ci-vuole-sussidarieta-verticale-e-ripartire-dalle-esigenze-mettendo-al-centro-la-persona/

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net