mercoledì, Dicembre 2, 2020
Home > Abruzzo > Alla Regione Abruzzo 250mila mascherine prodotte dalla Fater

Alla Regione Abruzzo 250mila mascherine prodotte dalla Fater

fater

Alla Regione Abruzzo 250mila mascherine prodotte dalla Fater, Marsilio: “Un grande risultato della comunità abruzzese”

L’AQUILA – “Ringrazio il Commissario Arcuri e il Ministro Speranza per aver risposto positivamente alla mia richiesta di destinare il primo lotto di produzione di mascherine della Fater alla Regione Abruzzo, territorio dove l’azienda risiede e produce.

Soprattutto ringrazio la Fater per l’eccezionale capacità industriale messa in campo e per la particolare generosità del suo impegno. Voglio infatti sottolineare che la Fater ha stabilito di donare alla Protezione civile nazionale il primo lotto settimanale di 250.000 mascherine chirurgiche, e di riservare tutta la restante produzione sempre alla Protezione civile nazionale perché rifornisca le Regioni italiane, vendendole a prezzo di costo.

Fater rinuncia a ogni guadagno, in un momento in cui le mascherine se le litigano in tutto il mondo e vengono negoziate a peso d’oro. E’ un gesto che ci commuove e che non dimenticheremo mai. Intanto, festeggiamo una notizia che ci porterà ad avere, alla fine della prossima settimana (sempre augurandoci che la nuova linea di produzione possa partire senza intoppi) un quantitativo di mascherine sufficiente a garantire per quasi due settimane il fabbisogno dei nostri operatori sanitari.

La comunità abruzzese ha saputo dare una risposta seria ed efficiente alla crisi drammatica della produzione nazionale di dispositivi di protezione, coniugando l’azione istituzionale con il sistema produttivo. Un esempio di fattiva operosità della quale siamo particolarmente orgogliosi”.

’ quanto dichiara il Presidente della Giunta Regionale d’Abruzzo, Marco Marsilio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *