lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Lazio > Covid-19, Atac e Campidoglio studiano la fase 2. La Raggi chiede di svincolare i risparmi del Comune di Roma

Covid-19, Atac e Campidoglio studiano la fase 2. La Raggi chiede di svincolare i risparmi del Comune di Roma

movimento

La Regione Lazio pensa alla Fase 2 del Coronavirus. ATAC e Campidoglio sono a lavoro per garantire la sicurezza di ogni singolo individuo a cominciare dai mezzi di trasporto pubblici.

Massima attenzione quindi nei principali luoghi di assembramento, come autobus e metropolitane con ingressi “a numero chiuso” restando fedeli alla distanza di un metro.

A spiegarlo, durante una seduta di commissione capitolina dedicata all’emergenza Coronavirus è l’assessore alla Mobilità Pietro Calabrese,

Con il progressivo ritorno alla normalità sarà molto probabilmente necessario andare a contingentare gli ingressi, in particolare sulle metropolitanecisaràbisogno di personalepereffettuareidovuticontrolli. L’Atac potrebbe integrare alcuni dipendenti ora, in cassa integrazione per le attività di contingentamento”

Nel frattempo, la sindaca di Roma Virginia Raggi chiede al Governo di sbloccare i risparmi comunali per aiutare le famiglie in difficoltà.

In un’intervista di TeleRoma56, la Raggi ha dichiarato,

“Abbiamo chiesto di farci spendere i nostri risparmi, che per legge dovremmo tenere vincoalti. A Roma potremmo avere da subito 400 milioni, cash.
In queste prime giornate abbiamo raccolto oltre 40.000 domande. Sono tutte in fase di esame.
I Municipi stanno svolgendo parte di questo lavoro e il dipartimento l’altra parte. Appena concluso inizieremo ad attivare le app o a portare i buoni spesa, cartacei, direttamente nelle case delle persone in difficoltà con gli agenti della nostra Polizia locale. Ci stiamo prendendo cura delle persone”. 

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net