lunedì, Ottobre 26, 2020
Home > Lazio > Coronavirus Roma, Rachele Mussolini: “Vergognoso erogare buoni spesa limitati”

Coronavirus Roma, Rachele Mussolini: “Vergognoso erogare buoni spesa limitati”

via bonn

ROMA – «Occorre rivedere subito il bando di gara per i buoni spesa da destinare ai più fragili in emergenza coronavirus: è vergognoso limitarne l’erogazione solo fino al limite dei fondi disponibili. Per questo motivo ho presentato una mozione a mia prima firma, sottoscritta anche dagli esponenti di FdI, con la quale chiedo a Sindaca e assessore competente di intervenire immediatamente modificando l’avviso pubblicato nei giorni scorsi dal Campidoglio. Del resto, per la copertura delle domande che eccedono le somme disponibili in bilancio è sufficiente utilizzare una parte di quelle non corrisposte per la rata di restituzione dei mutui, come consente il decreto legge del 18 marzo scorso.

I buoni spesa dovrebbero essere un’ancora di salvezza per quanti, magari già gravati dalla crisi economica di questi ultimi anni, risultano più di altri esposti pesantemente ai dannosi effetti economici derivanti dalla pandemia in corso. Considerate le modalità con le quali si è pensato di gestirli, però, sono risultati l’ennesima cartina al tornasole dell’inadeguatezza con la quale l’amministrazione grillina sta governando la città. Mi auguro solo che, almeno in questa occasione, i cinque stelle abbandonino la prosopopea che li contraddistingue e ammettano che, così come è formulata, questa misura non risponde ai requisiti di emergenza e urgenza da Covid-19».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *