mercoledì, Ottobre 20, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per #lascuolanonsiferma su Rai Cultura del 14 aprile pomeriggio: “La donna serpente”

Anticipazioni per #lascuolanonsiferma su Rai Cultura del 14 aprile pomeriggio: “La donna serpente”

rai cultura del 14 aprile

Da uno storico schiaffo a “La donna serpente”

Risultato immagini per rai cultura logo

Uno schiaffo passato alla storia come lo “schiaffo di Anagni”, ma anche altre pagine antiche e un’opera popolata di fate e gnomi: incontri con la storia e con l’arte che Rai Cultura propone anche nel pomeriggio di martedì 14 aprile su Rai5 e Rai Storia, nell’ambito dell’offerta di #lascuolanonsiferma.

Su Rai Storia si comincia alle 15.00 con Cristoforo Gorno che, in “Cronache dal Medioevo”, racconta l’oltraggio ricevuto da papa Bonifacio VIII nel pieno della disputa con Filippo il Bello di Francia.
Si viaggia nel tempo anche alle 15.30 con il professor Alessandro Barbero e la  “Storia del mondo” : protagonista la rivoluzione industriale britannica che ha  plasmato il mondo moderno, grazie a inventori come James Watt e George Stevenson. 
Alle 16.30 si torna in Italia: “1919, Fiume città di vita”, racconta l’impresa di Fiume di d’Annunzio, al termine della Prima Guerra Mondiale, mentre alle 17.30 Aldo Cazzullo e “I grandi discorsi della storia” rileggono le parole dei politici italiani: dal “discorso della discesa in campo” con cui Silvio Berlusconi si è presentato alla politica italiana nel 1994 al “discorso delle api” alla Tribuna Elettorale 1963 di Palmiro Togliatti.
Il pomeriggio di Rai Storia si chiude alle 18.30 con Paolo Mieli e il professor Umberto Roberto che, a “Passato e Presente”, rievocano la dinastia di imperatori avviata da Settimio Severo.
Su Rai5, invece, alle 15.45 si apre il sipario sugli appuntamenti teatrali dedicati al teatro greco con “Il ratto d’Europa” di Giorgio Barberio Corsetti, in cui il regista mette in scena il ritratto di un’Europa sospesa tra i fasti della sua storia e le odierne trasformazioni economiche, culturali e sociali, attraverso testi di Seneca, Bhagavadgita, Alex Barchiesi e lui regista. 
Alle 18.00, spazio all’opera con la “Donna serpente” di Alfredo Casella, andata in scena al Teatro Regio di Torino nell’aprile 2016 con la direzione di Gianandrea Noseda e la regia di Arturo Cirillo. Protagonisti quest’opera da favola animata da fate, gnomi e coboldi sono Piero Pretti, Carmela Remigio, Erika Grimaldi, Francesca Sassu e Sebastian Catana.
Il pomeriggio di Rai5 si chiude alle 20.00 con “Amabili testi”: Edoardo Albinati incontra uno dei nomi più noti nella storia della fotografia: Gianni Berengo Gardin che racconta il grande amore per i libri.