domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Lazio > Coronavirus Lazio, ieri 144 casi, trend stabile al 2,6%

Coronavirus Lazio, ieri 144 casi, trend stabile al 2,6%

tortoreto

Coronavirus Lazio, si è svolta ieri alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato la consueta videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

“Oggi registriamo un dato di 144 casi di positività e un trend stabile al 2,6%, ci vuole ancora molta prudenza e l’obiettivo rimane raggiungere R0 come tasso di contagio. E’ stata pubblicata un’ordinanza che prevede un giro di vite sulle RSA e le strutture socio-assistenziali private accreditate. Dopo le dopo le indicazioni già disposte il 28 febbraio scorso e il 6 di marzo, con l’odierna ordinanza si dispone la misurazione della temperatura e dell’ossigeno e lo stop agli operatori itineranti che invece dovranno lavorare solo in singole strutture. Sono ad oggi 365 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio.

Lazio per fronteggiare l’epidemia del COVID-19 ad oggi, sono stati reclutati 1.687 operatori sanitari, di cui 533 medici e 768 infermieri. Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (18.869) e coloro che sono entrati in sorveglianza (10.785) più di 6 mila unità. Per quanto riguarda i guariti è un record saliti di 68 unità nelle ultime 24h per un totale di 1.046, mentre i decessi sono stati 8 e i tamponi effettuati 90 mila e di questi 9 su 10 sono risultati negativi” commenta l’Assessore D’Amato.***La nuova app della Regione ‘LazioDrCovid’ realizzata in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, è risultata tra i migliori progetti digital in Italia secondo il terzo Istant Report COVID-19 di Altems dell’Università Cattolica. La App regionale ha già registrato oltre 88 mila utenti che hanno scaricato l’applicazione e 2.300 medici di famiglia e 320 pediatri di libera scelta collegati. Per quanto riguarda infine i DPI – dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 241.400 mascherine chirurgiche, 27.500 maschere FFP2, 150 camici impermeabili, 8.160 calzari, 2.000 guanti, 32.400 cuffie. 

La situazione nelle Asl e A.O:                         

Asl Roma 1 – 14 nuovi casi positivi. Deceduta una donna di 94 anni con patologie pregresse. 7 pazienti sono guariti. 2.300 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare, tre volte in più rispetto a chi ne entra;

Asl Roma 2 – 16 nuovi casi positivi. 6 pazienti sono guariti. 24 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Il Selam Palace si avvia a conclusione della sorveglianza, si manterranno prescrizioni;

Asl Roma 3 – 12 nuovi casi positivi. 3 pazienti sono guariti. 2.051 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare, tre volte in più rispetto a chi ne entra;

Asl Roma 4 – 40 nuovi casi positivi la maggior parte riferibili al cluster di Campagnano. 2.854 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Firmata ordinanza di esecuzione di ulteriori misure restrittive per il Comune di Campagnano;

Asl Roma 5 – 9 nuovi casi positivi. 5 pazienti sono guariti. Deceduto un uomo di 87 anni. 2.356 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare.;

Asl Roma 6 – 33 nuovi casi positivi di cui 13 riferibili alla RSA San Raffaele di Montecompatri e i rimanenti riferibili ad altre strutture residenziali per anziani del territorio. 5 decessi: un uomo di 72 anni, un uomo di 84, una donna di 98 anni, una donna di 84 anni e un uomo di 57 anni. 52 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare;

Asl di Latina – 7 nuovi casi positivi. 0 decessi. 10 pazienti sono guariti. 6.460 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Per il secondo giorno consecutivo si registrano più pazienti guariti che nuovi casi positivi;

Asl di Frosinone – 9 nuovi casi positivi. 0 decessi. 29 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Continuano i controlli nelle case di riposo e RSA del territorio;Asl di Viterbo – 4 nuovi casi positivi. 1 paziente deceduto. 2.750 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare, il doppio rispetto a chi ne entra;

Asl di Rieti – 0 nuovi casi positivi nelle ultime 96. 0 decessi. 22 le persone che sono uscite dall’isolamento domiciliare. Continuano i controlli nelle case di riposo e RSA del territorio;

Policlinico Umberto I – 132 pazienti ricoverati di cui 19 in terapia intensiva. 2 pazienti sono guariti. Eseguiti nelle 24 ore ulteriori 75 tamponi per la sorveglianza sanitaria: 0 positivi;Azienda ospedaliera San Camillo – Da lunedì 20 Aprile operativo anche il turno notturno del laboratorio per il test COVID. Solo 1 caso positivo in accesso al Pronto Soccorso nelle ultime 24 ore;

Azienda sanitaria Sant’Andrea – 105 persone ricoverate di cui 18 in terapia intensiva. 11 pazienti guariti. 0 decessi. Solo 1 caso positivo in accesso al Pronto Soccorso nelle ultime 24 ore;

Azienda Ospedaliera San Giovanni – Non si registrano nuovi casi positivi in accesso al pronto soccorso negli ultimi 6 giorni. Nessun caso di positività tra il personale sanitario;Policlinico Gemelli – 153 pazienti ricoverati di cui 28 in terapia intensiva. 11 pazienti dimessi. Al Marriott Hotel 114 pazienti in isolamento domiciliare;

Policlinico Tor Vergata – 12 pazienti guariti. Il 60% del personale è stato sottoposto a sorveglianza sanitaria;Ares 118 – Operativo al numero verde 800.118.800 il servizio di assistenza psicologica per i cittadini;

Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – 16 pazienti positivi al Centro Covid di Palidoro: 9 bambini e 7 genitori. Dal trend dei ricoveri fino ad oggi, si conferma la sintomatologia più lieve dei bambini rispetto agli adulti. Molto importante il dato dei tamponi negativi effettuati sul personale coinvolto nel Centro;

Università Campus Bio-Medico – Si registra il primo paziente guarito e dimesso dal Covid Center Campus Biomedico: un uomo di 57 anni. 27 pazienti ricoverati di cui 11 in terapia intensiva.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *