lunedì, Ottobre 25, 2021
Home > Abruzzo > Abruzzo: matrimoni rinviati, settore in crisi

Abruzzo: matrimoni rinviati, settore in crisi

abruzzo: matrimoni rinviati

Organizzatori matrimoniali abruzzesi in difficoltà, e inoltre l’anno prossimo le nozze saranno spesso infrasettimanali

File:Matrimonio religioso.jpg - Wikipedia

La chiusura delle attività imposta su tutto il territorio nazionale dal governo per contenere la pandemia di Coronavirus in atto ha impedito ogni tipo di cerimonie e festeggiamenti e così anche in Abruzzo tra i settori più duramente colpiti dalla emergenza sanitaria c’è quello dei matrimoni.

E questo proprio nel periodo dell’anno tradizionalmente preferiti per le cerimonie nuziali e conseguenti festeggiamenti, che si svolgevano per lo più nelle stagioni primaverili e di inizio estate da aprile a luglio, come tradizione vuole.

E quindi tutto il settore dei wedding planner e relativo indotto sono completamente fermi, con le piccole attività che stanno già chiudendo, ed i futuri sposi che stanno rischiando di non poter recuperare gli anticipi già versati e vanificati da una grave ed evidente causa di forza maggiore .

E dal fronte degli organizzatori matrimoniali Abruzzesi giunge un forte allarme che segnala come l’intero settore sia letteralmente in ginocchio, e con forti dubbi sulla futura possibile ripresa in considerazione del fatto che il prossimo anno rischierà di essere ancora caratterizzato da misure di distanziamento sociale con la conseguenza che molti matrimoni saranno fissati nel periodo invernale ed in date infrasettimanali.

Con tali prospettive quindi anche il giro d’affari sarà sostanzialmente ridotto nonostante il rinvio di molti matrimoni probabilmente al 2021 con conseguenti ulteriori difficoltà economiche per il settore.