venerdì, Ottobre 23, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film d’autore stasera in TV: “Prova a Prendermi” mercoledì 22 aprile 2020

Il film d’autore stasera in TV: “Prova a Prendermi” mercoledì 22 aprile 2020

film prova a prendermi

Il film d’autore stasera in TV: “Prova a Prendermi” mercoledì 22 aprile 2020 alle 21.00 su IRIS (Canale 22)

Prvaprndrm.png

Prova a prendermi (Catch Me If You Can) è un film del 2002 diretto da Steven Spielberg con Leonardo DiCaprio, Tom Hanks, Christopher Walken, Martin Sheen, Jennifer Garner, Ellen Pompeo, Elizabeth Banks ed Amy Adams, adattamento del romanzo autobiografico Catch Me if You Can di Frank Abagnale Jr.

Il film ha riscosso un buon successo, sia da parte della critica che del pubblico, ottenendo due candidature ai Premi Oscar 2003 grazie a John Williams (migliore colonna sonora) e Christopher Walken (miglior attore non protagonista, nel ruolo del padre di Frank Abagnale Jr.).

New Rochelle (New York), 1964: la famiglia Abagnale, composta da Frank, Paula e il figlio sedicenne Frank Jr., rispettata e benestante, viene scossa dai problemi del capofamiglia con il fisco statunitense; tutte le banche che va a consultare non gli concedono alcun tipo di prestito, costringendolo a trasferirsi con la famiglia in un modesto appartamento.

La moglie Paula, nel frattempo, comincia a intrattenere una relazione segreta con Jack, presidente del Rotary Club di New Rochelle e amico del marito. Dopo Frank Jr., anche Frank scopre il tradimento, a causa del quale vengono avviate le pratiche per il divorzio. Il figlio, messo alle strette da un avvocato, scappa di casa quando viene costretto a scegliere il genitore per l’affidamento.

Frank Jr. vive in varie pensioni di New York sfruttando un blocchetto degli assegni di sua proprietà, ma quando i 25 dollari sul conto aperto dal padre finiscono gli assegni cominciano a tornare indietro, e i proprietari degli alberghi si rifiutano di concedere gratuitamente un alloggio al giovane. Il ragazzo si rende conto che l’unico modo per continuare la sua esperienza lontano da casa è la truffa: sugli assegni cambia l’anno di nascita stampato (da 1948 a 1938) e si ribattezza Frank Taylor. Avvalendosi della nuova identità, Frank Jr. tenta di farsi cambiare gli assegni falsi da alcune delle banche più rinomate della città, che, tuttavia, rifiutano.

A questo punto, il giovane decide di spacciarsi per un pilota della Pan Am. Dopo aver raccolto tutte le informazioni necessarie, comincia a fabbricare assegni dello stipendio, ottiene una divisa da pilota e vola in giro per il mondo con la pratica del deadheading. L’agente dell’FBI Carl Hanratty, specialista in frode bancaria, si accorge di lui e si mette sulle sue tracce. Carl sorprende Frank Jr. in una camera d’albergo di Los Angeles, ma il giovane riesce a farla franca, convincendo l’agente che la sua identità è quella di Barry Allen deiservizi segreti statunitensi, alla ricerca anch’esso del truffatore. Frank Jr. fa rotta verso la Georgia, compra degli appartamenti di lusso e intrattiene feste mondane ogni giorno. In una visita all’ospedale, conosce un’infermiera, Brenda Strong, e “decide” di diventare medico in quello stabilimento. Perciò, falsifica una laurea all’Università di Harvard con specializzazione in pediatria.

Hanratty collega il nome Barry Allen all’omonimo personaggio dei fumetti diFlash e scopre, dopo varie indagini dai genitori del ragazzo, che il ricercato è il diciassettenne Frank Abagnale Jr. e che egli sta esercitando la professione di medico ad Atlanta sotto la falsa identità di Frank Conners. Frank Jr. decide di fidanzarsi con Brenda Strong, luterana e figlia di un facoltoso avvocato; per tale ragione, a casa Strong, il giovane cerca di accattivarsi la simpatia dei genitori della ragazza fingendosi laureato a Berkeley, ma viene messo in difficoltà dal padre di Brenda, Roger, che frequentò lo stesso istituto. Dopo un colloquio con lo stesso Roger Strong, Frank Jr. riesce a ottenere la mano della ragazza. Studierà due settimane giurisprudenza e supererà l’esame da avvocato in Louisiana, necessario per assicurarsi la fiducia dei genitori di Brenda.

Quando Hanratty trova l’ufficio del dottor Conners, Frank Jr. se n’è già andato. Una telefonata dello stesso ricercato mette al corrente l’agente dell’imminente fidanzamento e gli rende chiaro come ormai il truffatore non possa più cambiare nome. Hanratty e i suoi uomini si presentano alla festa di fidanzamento, ma Frank Jr. fugge con valigie piene di soldi; a quel punto il suo guadagno ammontava a più di quattro milioni di dollari in assegni falsi.

I tentativi dell’FBI di incastrare il fuggitivo sono vani: Frank Jr. si rifugia in Europa, perpetrando la frode. È il Natale del 1967quando Hanratty lo cattura a Montrichard, il piccolo comune francese in cui era nata la madre. Frank Jr. sconta sei mesi in una prigione francese prima che Hanratty lo riprenda per l’estradizione negli Stati Uniti. Qui il truffatore viene condannato a dodici anni di isolamento ad Atlanta.

Cinque anni più tardi Hanratty, che nel frattempo è andato a trovarlo spesso e si è reso conto che l’esperienza di falsario di Frank gli permette di riconoscere un assegno falso e come sia stato fabbricato con una sola occhiata, lo fa scarcerare a condizione che sconti la pena restante lavorando per l’FBI: Frank Jr., nonostante qualche tentennamento e il pensiero di fuggire per un’ultima volta, accetta e inizia a lavorare per il reparto anti-frode dell’FBI insieme ad Hanratty.

Regia di Steven Spielberg

Con: Leonardo DiCaprio, Tom Hanks, Christopher Walken, Martin Sheen, Jennifer Garner, Ellen Pompeo, Elizabeth Banks ed Amy Adams

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *