sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Abruzzo > Maltempo nel Teramano: alberi caduti a Giulianova, a Nereto crolla un tetto

Maltempo nel Teramano: alberi caduti a Giulianova, a Nereto crolla un tetto

grottammare

Dall’inizio del maltempo, che dalla giornata di ieri ha interessato l’intero territorio provinciale, i vigili del fuoco di Teramo hanno effettuato circa 20 interventi. Il vento e la pioggia hanno colpitodiversi comuni della provincia e in particolare della costa, provocando la caduta di alberi e rami, il crollo di elementi di fabbricati e incidenti stradali.

I vigili del fuoco del Distaccamento di Roseto degli Abruzzi sono interventi a Giulianova, per rimuovere  un pino del giardino della ex colonia marina Rosa Maltoni, caduto sulla vicina strada comunale, senza però provocare danni a persone o auto. L’albero è stato sollevato con l’autogru inviata sul posto dal Comando di Teramo e ricollocato all’interno dell’area verde dell’ex colonia marina.

In serata una squadra del Comando di Teramo è intervenuta sulla SS80, nei pressi del ponte sul Fiumicino, nel comune di Teramo, per un incidente stradale. Lo scontro, avvenuto tra due auto, ha provocato il ferimento di un uomo a bordo di una Nissan Micra. L’altra persona a bordo della stessa auto si è inizialmente allontanato nel luogo dell’incidente, dove è tornato solo dopo qualche tempo.

Si è concluso da poco un intervento effettuato da una squadra di vigili del fuoco di Nereto, per il crollo del tetto di un fabbricato in un aggregato nel centro di Nereto. A causa del crollo, una porzione della copertura, insieme al cornicione e alla grondaia, sono caduti sul marciapiede e su via Roma, strada che immette in piazza Cavour. Fortunatamente in quel momento la strada era deserta e pertanto non sono rimaste coinvolte persone o autovetture. I vigili del fuoco hanno chiuso il tratto di strada interessato dal crollo e bloccato l’accesso ad un cortile sul retro del fabbricato. Il Sindaco di Nereto si è recato sul posto per verificare la situazione e valutare l’esigenza di garantire la sistemazione ad un nucleo familiare residente nel fabbricato contiguo a quello interessato dal crollo.