mercoledì, Maggio 12, 2021
Home > Mondo > Coronavirus, bimba di soli 5 mesi morta a New York

Coronavirus, bimba di soli 5 mesi morta a New York

coronavirus

Una bambina di 5 mesi, figlia di un vigile del fuoco, è morta di coronavirus a New York, diventando una delle vittime più giovani della pandemia che siconoscano. La bimba è deceduta dopo un mese di trattamenti in un ospedale del Bronx, dove era stata ricoverata il 21 marzo a causa di una febbre alta. Soffriva di problemi cardiaci. Secondo i dati delle autorità sanitarie federali negli Stati Uniti a partire dal 2 aprile scorso sono morti tre bambini tra un anno e 14 anni.

Jay-Natalie, cinque mesi, figlia del pompiere di New York Jerel La Santa e dell’impiegata del Board of Education Lindsey La Santa, ha trascorso un mese in ospedale ricevendo cure per il virus prima di soccombere lunedì.
Jose Prosper, presidente della Hispanic Society of FDNY, ha annunciato la sua morte.

Suo padre, diventato pompiere a novembre, lo stesso mese in cui è nata, ha definito Jay-Natalie una “principessa guerriera” per il suo “spirito combattivo”, ha scritto Prosper. Jerel e Lindsey hanno portato la figlia in un ospedale del Bronx con la febbre il 21 marzo, ha detto la nonna di Jay-Natalie Wanda La Santa alla CNN. La bambina aveva problematiche cardiache.

Non avrebbe lasciato l’ospedale fino alla sua morte. I suoi genitori sono rimasti al suo fianco per tutto il tempo, ha detto Wanda La Santa.
C’è stato un periodo in cui le condizioni di Jay-Natalie sembravano migliorare: il liquido nei polmoni si stava schiarendo e la famiglia era ottimista. Ma improvvisamente è andata in arresto cardiaco e i medici non sono riusciti a rianimarla, ha detto Wanda.

Wanda ha spiegato che suo figlio e sua nuora sono “distrutti” dalla morte di Jay-Natalie. Era la prima figlia della coppia e la prima nipote di Wanda.
“Era la cosa più preziosa che avevamo”, ha detto Wanda.

Per aiutare la famiglia con le spese mediche, la zia di Jerel, Danielle La Santa, ha creato una pagina GoFundMe. Ha sollevato più di quattro volte l’obiettivo originale, per un totale di $ 41.000. Da allora la famiglia ha appreso che la loro assicurazione coprirà le spese ospedaliere, quindi alcuni fondi verranno utilizzati per le spese di sepoltura e funerali di Jay-Natalie.
Doneranno i fondi extra all’ospedale pediatrico di Montefiore e all’unità di terapia intensiva neonatale Albert Einstein


Jay-Natalie è almeno il secondo caso di morte di figli di soccorritori a causa del coronavirus questo mese. Il primo caso si è verificato a Detroit, quando il bambino di 5 anni Skylar Herbert è morto per complicazioni legate al virus. Sua madre era stata un ufficiale di polizia a Detroit per 25 anni e suo padre era un Vigile del fuoco.
Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, tre bambini di età compresa tra 1 e 14 anni sono deceduti a causa del virus dal 2 aprile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.