sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Lazio > Latitante romeno condannato a Frosinone è arrestato dalla GdF a Catania

Latitante romeno condannato a Frosinone è arrestato dalla GdF a Catania

rovigo

Arrestato al porto di Catania durante i controlli per il Covid-19, era condannato a Frosinone per furto di rame

La Guardia di finanza sequestra 15mila litri di falso Verdicchio a ...

All’ingresso del porto di Catania la Guardia di Finanza del comando del capoluogo etneo – nel corso dei controlli per il contenimento del contagio del Covid-19 – ha tratto in arresto un romeno di 28 anni, latitante dal giugno del 2018..

Il romeno era ricercato per la esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Frosinone per la custodia cautelare in carcere del soggetto, a seguito una sentenza definitiva per il reato di furto aggravato di 220 kg di rame commesso in concorso con altri per il quale dovrà scontare due anni di reclusione.

Nel corso dei controlli di polizia i militari della Fiamme Gialle procedenti hanno verificato la situazione della persona che era con lui, risultato essere suo fratello. A seguito delle verifiche svolte dalla Guardia di Finanza i due soggetti sono stati sanzionati amministrativamente per essersi allontanati dal proprio domicilio senza comprovate esigenze adducendo futili motivi.

Il 28enne ricercato, dopo le formalità di prassi, è stato ristretto nella casa circondariale di Messina.