sabato, Settembre 19, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > La pandemia e le previsioni di Nostradamus: che cosa accadrà nel 2020?

La pandemia e le previsioni di Nostradamus: che cosa accadrà nel 2020?

nostradamus

Ci attacchiamo a tutto pur di sapere quando finirà la pandemia. Lo stesso sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, a marzo aveva ha chiaramente asserito di desiderare ardentemente di “emulare il grido di Tardelli ai mondiali in Spagna del 1982” alla fine.

Un inizio di maggio, questo, molto importante per il futuro di tante nazioni per non dire di quasi tutto il pianeta. Ieri la Cnn ha riportato che la “pandemia da Covid-19” durerà ancora fra i 18 e i 24 mesi (maggio 2022) e più precisamente fino a quando il 60-70% della popolazione mondiale non avrà contratto la malattia, e un vaccino potrebbe aiutare ma non in tempi rapidi (previsione del “Center for Infectious Disease Research and Policy’ – CIDRAP dell’Università del Minnesota).

Considerato che sembra ormai constatato che dovremmo “convivere col virus” limitando i danni per tutto il 2020 sul web in tanti fanno riferimento al “profeta di metà del ‘500” e alle sue famose e affascinanti predizioni, ovvero Nostradamus.

Andando a scovare analogie e attinenze con l’attuale momento storico Nostradamus, oltre a una imminente crisi economica avrebbe previsto un nuovo “papa giovane”, la vittoria di Trump alle presidenziali in autunno (ma che si sarebbe subito ammalato in modo misterioso), la morte della regina di Inghilterra e di Putin (assassinato) oltre all’inizio della 3a guerra mondiale. Il tutto corredato, ovviamente, con l’attuale pandemia assieme a inondazioni, tornado e terremoti vari.

Ma tranquillizziamo subito i nostri lettori su Nostradamus: intanto egli stesso NON SI DEFINISCE UN PROFETA. Nelle sue quartine usa parole vaghe, metafore, riferimenti datati CHE SPESSO RISULTANO ANCHE OSCURI. Se poi aggiungiamo che i suoi scritti sono stati oggetto di traduzioni e interpretazioni diverse nei secoli dove in più di un occasione anche gli studiosi di Nostradamus non sono stati d’accordo sul significato e l’interpretazione da dare ai suoi testi come asserisce Peter Lemesurier, un ex linguista di Cambridge e autore di diversi libri su Nostradamus, sostiene che egli non fosse né un medico né un astrologo, e neppure un profeta.

E allora? Leggiamo pure il bellissimo libro di Michele di Nostradama (soprannome dato dagli studiosi italiani a fine ‘800) “Centuries et prophéties” del 1955 con un sorriso sulle labbra e con la consapevolezza che la storia è ciclica e tutto si ripete.

RD Leo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com