giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Lazio > Coronavirus Lazio, 4.385 i poisitivi, 1.916 i guariti

Coronavirus Lazio, 4.385 i poisitivi, 1.916 i guariti

coronavirus

Sono 4.385 gli attuali casi positivi di Covid 19 nel Lazio. Di questi 2.944 sono in isolamento domiciliare, 1.346 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 95 sono ricoverati in terapia intensiva. Lo rende noto la Regione. 508 sono i pazienti deceduti e 1.916 le persone guarite.

In totale sono stati esaminati 6.809 casi.”In questo momento sono ricoverati nel nostro Istituto 157 pazienti, di cui 103 positivi e 54 sottoposti ad indagini. 18 pazienti necessitano di supporto respiratorio”. Questo è quanto invece emerge dal bollettino medico di oggi dello Spallanzani di Roma. Intanto, Virginia Raggi su Facebook parla della fase 2 che “richiede nuovi strumenti e più ampi spazi di manovra per gli enti locali. In particolare riguardo una rapida riattivazione degli appalti e dei cantieri”. Riprenderà invece domani, all’aeroporto di Ciampino, l’attività di volo dell’Aviazione Generale spostata, nell’ultimo periodo, sullo scalo di Roma Fiumicino a causa dell’emergenza Coronavirus. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

18:53 – Nel Lazio 4.385 contagi, 508 decessi e 1.916 guariti

Sono 4.385 gli attuali casi positivi di Covid 19 nel Lazio. Di questi 2.944 sono in isolamento domiciliare, 1.346 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 95 sono ricoverati in terapia intensiva. Lo rende noto la Regione. 508 sono i pazienti deceduti e 1.916 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 6.809 casi.

17:34 – Lazio, in settimana avvio test sierologici

Partiranno tra pochi giorni i test sierologici nel Lazio agli operatori sanitari, forze dell’ordine e farmacisti. Secondo quanto si è appreso, l’avvio avverrà probabilmente la prossima settimana. Proprio oggi l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, ha annunciato che è stato “deciso di effettuare il test di sieroprevalenza che partirà a breve per tutti gli operatori sanitari, Rsa e le Forze dell’Ordine anche alla categoria dei farmacisti”. La platea iniziale sottoposta al test sarà, come annunciato nei giorni scorsi, di 300mila persone.
Nel Lazio verranno effettuati i test seriologici anche ai farmacisti. Ad annunciarlo l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. “Abbiamo deciso di effettuare il test di sieroprevalenza che partirà a breve per tutti gli operatori sanitari, Rsa e le Forze dell’Ordine anche alla categoria dei farmacisti” ha dichiarato al termine dell’ odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù. “Si sono conclusi ieri sera in sicurezza i trasferimenti dei pazienti dalla ‘Clinica Latina’ all’Istituto nazionale di malattie infettive Lazzaro Spallanzani. Gli anziani oggi potranno mettersi in contatto con i parenti attraverso delle videotelefonate organizzate dall’Istituto Spallanzani” ha ricordato l’assessore. 

16:59 – Nel Lazio 53 casi, 11 morti in 24 ore: i guariti sono 1.916

“Oggi registriamo un dato di 53 casi positivi nelle ultime 24 ore, con un trend che scende a 0,7 per cento. Proseguono i controlli sulle Rsa e le strutture socio-assistenziali private accreditate. Sono ad oggi 620 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio. Bisogna mantenere alta l’attenzione perché il virus non è stato sconfitto”. Così l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. “Trend stabilmente in discesa nelle province dove complessivamente ci sono stati 6 nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore e un decesso – prosegue -. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 11, mentre continuano a crescere i guariti che sono arrivati a 1.916 totali e oggi si registra il guarito numero 200 nella provincia di Viterbo, mentre al Covid Center del Campus Bio-Medico sono guariti un padre novantenne e la figlia di 58 anni”.

16:27 – Roma, Raggi: “Dopo anni di attesa arrivano nuovi vigili”

“In queste settimane di emergenza gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale stanno assicurando un contributo fondamentale per la salvaguardia della salute pubblica. Per questo rafforzare il Corpo rappresenta un’azione a beneficio di tutti i cittadini”. Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. “Hanno quasi terminato di firmare i 300 nuovi agenti appena assunti – prosegue – Convocati a scaglioni a partire dal 2016, stanno iniziando la nuova avventura con entusiasmo e dedizione. In totale sono 1.300 i nuovi agenti assunti da noi, grazie al percorso impostato dall’assessore Antonio De Santis. Dopo anni di attesa, pur avendo vinto un concorso, erano stati privati di un loro diritto – conclude – Le precedenti amministrazioni li avevano letteralmente abbandonati. Ora possono lavorare al servizio della nostra città. Benvenuti”.

15:43 – Ds Spallanzani: “Cura per anziani è comandamento”

“La cura e l’attenzione alla persona, specie se anziana, deve essere un nostro comandamento e si deve praticare nel quotidiano e nelle piccole attenzioni. Questo fa la differenza, al di là della qualità clinica e scientifica”. Così il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, in merito alla scelta dell’istituto di potenziare il servizio delle professioni infermieristiche a supporto degli anziani e facilitando il contatto con i parenti anche con strumenti informatici e telefonici come le videochiamate.

15:41 – Protocollo balneari nel Lazio: distanze e prenotazione

Presentazione di un piano d’azione con apposito documento di valutazione dei rischi biologico, distanziamento sociale di un metro, prenotazione obbligatoria tramite App e nessun obbligo di guanti e mascherine. Sono queste alcune delle linee guida contenute nel protocollo di sanitario di sicurezza e prevenzione anti Covid-19 elaborate da Federbalneari Lazio. Il protocollo, inviato a tutti i Comuni del litorale laziale in vista delle riunioni della prossima settimana con la Regione Lazio, è stato elaborato dal Centro Studi Federbalneari Italia in vista della riapertura delle spiagge attualmente ipotizzata per il 18 maggio. Nel documento, che ha come obiettivo quello di condividere il percorso di riapertura delle spiagge italiane con lo Stato e gli Enti concedenti, sono indicate le linee guida necessarie per la riorganizzazione dei servizi erogati all’utenza sia per gli stabilimenti balneari e sia per le spiagge libere con servizi e spiagge libere adiacenti agli stabilimenti. Per quanto riguarda gli stabilimenti, nel documento si sottolinea che le misure di “distanziamento tra ombrelloni” non si possono applicare agli stabilimenti balneari poiché sarà definita una regolamentazione dell’afflusso dell’utenza mediante prenotazioni a mezzo tecnologia informatica (app mobile) che determinerà un afflusso regolato e controllato sotto il profilo numerico. Dovrà essere rispettata la misura del distanziamento sociale di 1 metro tra le persone e l’assoluto divieto di assembramento, come previsto dai Dpcm in materia di contenimento del Covid-19 e, in virtù dei riconosciuti principi di salubrità del mare e della spiaggia, l’utenza turistica presente sull’arenile, non in luoghi chiusi, non avrà alcun obbligo di indossare mascherine e guanti. I gestori degli stabilimenti balneari dovranno presentare il proprio specifico piano d’azione Anti Covid 19, all’atto della presentazione della scia (segnalazione certificata di inizio attività) stagionale, integrando il documento di valutazione dei rischi con contenente tutte le previste attività di igienizzazione, sanificazione e disinfezione dei singoli locali ed attrezzature individuando tempi, modalità e procedure. Per quanto riguarda la spiaggia libera con servizi è prevista l’installazione di distanziatori mobili ubicati sulla spiaggia e/o attrezzature da noleggio predisposta con apposita segnaletica indicante le postazioni libere occupabili dall’utenza, nel rispetto della densità di superficie occupabile da definire in persone per metro quadrato. La stessa misura dovrà essere applicata anche alle spiagge libere ma il concessionario e/o gestore di un pubblico esercizio confinante, in virtù della complessità delle misure anti Covid-19 da attuare, della straordinarietà del momento storico – economico, potrà richiedere una concessione stagionale straordinaria della porzione di spiaggia libera per garantire al meglio il rispetto delle normative. Il protocollo elaborato da Federbalneari prevede, in tutti i casi, la temporanea sospensione il transito sulla battigia da parte dell’utenza, in assenza di preventive verifiche per evitare il verificarsi di assembramenti incontrollati e il divieto di accesso ai venditori ambulanti.

15:38 – Roma, riaprono i parchi: tra aree verdi anche Circo Massimo

Non solo Villa Borghese e Villa Pamphilj: sono molti i parchi di Roma che domani, in occasione dell’avvio della Fase 2 del 4 maggio, potranno riaprire. Tra le aree verdi autorizzate dal Campidoglio, che ha provveduto alla loro sistemazione e allo sfalcio, c’è il Circo Massimo, l’area nei pressi di Caracalla, Villa Celimontana, parco Carlo Felice, Villa Fiorelli, Villa Gordiani, Parco Schuster e Villa Bonelli.

15:02 – Nessun nuovo caso e 11 guariti nel Reatino

“All’esito delle indagini eseguite nelle ultime 24 ore, non si registrano nuovi soggetti positivi al test Covid-19. 27 i soggetti in sorveglianza domiciliare, di questi 15 sono asintomatici e 12 sono sintomatici e pertanto sottoposti al test Covid 19”. Lo riferisce il bollettino sanitario giornaliero della Asl di Rieti. Si registrano 11 nuovi guariti di cui 4 operatori dell’Ares 118 di Rieti, 3 sono nel comune di Rieti, 1 nella Casa di riposo ‘Villa Speranza’, 2 nel comune di Petrella Salto, 1 a Torricella Sabina. Nel Reatino i soggetti positivi al Coronavirus scendono a 237, 3 quelli usciti dalla sorveglianza domiciliare nelle ultime ore e resta invariato, a 38, il numero complessivo dei decessi.

14:58 – Roma, domani riprendono voli all’aeroporto di Ciampino

Riprenderà domani all’aeroporto di Ciampino l’attività di volo dell’Aviazione Generale spostata, nell’ultimo periodo, sullo scalo di Roma Fiumicino a causa dell’emergenza Coronavirus. Al G.B. Pastine, la cui pista è sempre stata pienamente operativa, sono invece rimaste invariate le attività degli Enti di Stato e dell’aviazione cargo. Il ritorno degli aerotaxi e dei voli privati si rende possibile dopo il ripristino dei servizi aeroportuali in osservanza del Decreto Interministeriale. In attesa che nello scalo romano torni anche il traffico commerciale di linea, la società di gestione Aeroporti di Roma nel suo impegno di supporto alla ripresa, ha intanto provveduto ad effettuare una riorganizzazione degli spazi che sono stati quindi rimodulati per garantire, attraverso l’adeguamento della segnaletica per il rispetto del droplet, il distanziamento sociale. Sono state poi incrementate le indicazioni e le informazioni sui monitor di servizio ed aggiunti totem informativi unitamente a depliant e installazioni di dispenser di gel igienizzante a servizio di passeggeri e addetti aeroportuali. Presso le postazioni di sicurezza e per il controllo passaporti, sono state inoltre installate barriere in plexiglass. A tutto ciò vanno poi aggiunti i termoscanner per la misurazione della temperatura corporea dei passeggeri e il grande lavoro di sanificazione che è stato effettuato nell’intero sedime aeroportuale. La pulizia si è infatti concentrata sia nelle aree interne dell’aerostazione, sia in quelle esterne. Gli addetti, armati di pistole igienizzanti e appositi camioncini, hanno così iniziato le operazioni partendo dall’ingresso in aeroporto sanificando le strade, le aree di parcheggio a tempo e gli stalli dove abitualmente si fermano i taxi. Le operazioni di sanificazione hanno inoltre riguardato le sedute d’attesa, le toilette e i carrelli per il trasporto delle valigie. Identiche attenzioni anche in prossimità dei check-in, dove gli stessi metal-detector sono stati igienizzati insieme ai contenitori porta oggetti.

14:51 – A Ostia stop accesso spiagge fino al 17 maggio

Spiagge chiuse fino al 17 maggio, ma riaperte le pinete di Castel Fusano e di Acque Rosse, nel territorio di Ostia. Lo ha deciso la sindaca Virginia Raggi, che ieri ha firmato l’ordinanza relativa ai lidi, mentre oggi ne ha firmata una nuova che riguarda le grandi aree verdi che danno sul litorale romano. 

14:36 – A Roma 60 multe dei vigili tra ieri e oggi, anche nei parchi

Sono oltre 40 le sanzioni effettuate ieri a Roma dalla polizia locale nell’ambito dei controlli per verificare il rispetto delle norme di contenimento per la diffusione del coronavirus e circa 20 stamattina. Secondo quanto si è appreso, si trattava soprattutto di persone che si spostavano senza valido motivo e qualcuno è stato individuato all’interno di parchi. La polizia locale ha reso noto che sono oltre 850mila i controlli eseguiti finora a partire dalle prime disposizioni emesse sul contenimento del contagio da Coronavirus. Di questi circa 750 mila le verifiche che hanno interessato finora gli spostamenti e più di 100mila quelle effettuate dagli agenti nei parchi e presso le attività commerciali. Quasi 3mila gli illeciti registrati dall’inizio del lockdown dalla polizia locale. A partire da domani, con l’inizio della fase 2, “la Polizia Locale proseguirà con tutte le attività necessarie per verificare il rispetto delle nuove regole, mantenendo sempre alta l’attenzione verso i comportamenti che possano mettere a rischio la salute pubblica” sottolineano i vigili in una nota.

13:28 – Fase 2, assessore Lazio alla Mobilità: “Ordinanza non limita uso flotta Atac”

“Stupisce leggere che oggi in un’intervista la sindaca di Roma, Virginia Raggi abbia riferito in maniera distorta dati di cui forse non aveva piena contezza. Nell’ordinanza pubblicata giovedì, infatti, come tutti possono verificare, non è previsto alcun limite all’impiego della flotta di Atac, al contrario di quanto afferma la sindaca. I numeri sulla disponibilità della flotta di Atac sono stati consegnati da Atac stessa, all’attenzione del tavolo tecnico a cui la stessa azienda, Roma Capitale, Cotral e gli assessori competenti, hanno partecipato. Li ha forniti l’ad di Atac, Paolo Simioni e ribaditi anche in presenza della sindaca, durante una riunione conclusiva, alla presenza di tutti, avvenuta il 28 aprile scorso”. Lo dichiara in una nota l’assessore alla Mobilità della Regione Lazio, Mauro Alessandri. “Se Atac può incrementare i dati del servizio comunicati a Regione e Comune, ben venga, anzi più mezzi verranno utilizzati e meglio sarà per i romani, visto che si potranno da subito distribuire meglio gli utenti senza creare eventuali assembramenti nei mezzi stessi. Su tale immediata e totale disponibilità di mezzi da impiegare – prosegue – Roma Capitale è nelle condizioni di valutare in piena autonomia. Probabilmente la Sindaca confonde il dato totale della flotta a disposizione, su cui l’ordinanza, ripeto, non entra assolutamente in merito, con la capienza massima consentita per ogni mezzo, che abbiamo fissato, questo sì, per garantire l’indispensabile livello di sicurezza sanitaria del personale e dell’utenza. Nessun limite insomma, alla flotta da utilizzare”.

12:54 – Caritas: “A Roma 100 tablet per bimbi a rischio”

Cento bambini e adolescenti romani, maggiormente a rischio di isolamento, avranno da oggi a disposizione un tablet e una connessione a internet per continuare i loro studi. È l’iniziativa promossa dalla Caritas di Roma in collaborazione con Amazon Italia e Master Card Europa. Dalle richieste giunte ai Centri di ascolto delle parrocchie romane – attualmente sono 127 quelli attivi per la distribuzione straordinaria di generi alimentari – “è emersa la necessità per molte famiglie, in particolare di quelle con più figli adolescenti, oltre che di generi alimentari anche di dispositivi che consentano il collegamento. Altre famiglie, pur avendo a disposizione telefoni o computer, necessitano invece di una connessione a internet stabile e veloce”, riferisce Caritas. Secondo alcune stime diffuse dai sindacati degli insegnanti, nelle scuole medie inferiori romane sono esclusi dalla didattica online circa il 30% degli studenti. Di qui l’iniziativa con Amazon, che ha messo a disposizione di Caritas i 100 tablet, e Master Card che ha acquistato cento abbonamenti attraverso sim card con operatori di telefonia mobile.

12:25 – Virginia Raggi: “A Roma verso un milione di controlli dei vigili”

“A Roma, nella Fase 1 dell’emergenza Coronavirus, la polizia Locale ha effettuato in totale oltre 850mila controlli: rilevati tremila illeciti. Le verifiche proseguiranno in tutta la città anche nella Fase 2”. Così su Twitter la sindaca Virginia Raggi.
La sindaca aggiunge poi su Facebook: “A Roma, nella Fase 1 dell’emergenza coronavirus, gli agenti della polizia Locale hanno effettuato quasi 1 milione di controlli in tutta, la città che sono serviti a verificare il rispetto delle disposizioni per evitare contagi e la diffusione del virus. Un lavoro fondamentale per tutelare la salute di tutti. Oltre 750mila verifiche hanno riguardato gli spostamenti, più di 100mila i parchi e le attività commerciali. Dall’inizio del lockdown sono state tremila le sanzioni rilevate”.

12:23 – Lo Spallanzani: “Accolti 28 pazienti dalla casa di cura clinica Latina”

“Nella giornata di ieri abbiamo accolto 28 pazienti provenienti dalla casa di cura clinica Latina”, si legge sempre sul bollettino dello Spallanzani. “La comunità dello Spallanzani, come sempre, nel porre al centro la persona, sta potenziando il servizio delle professioni infermieristiche a supporto degli anziani e facilitando il contatto con i parenti, anche con strumenti informatici e telefonici, quali le videochiamate, e rafforzando l’apposito centralino telefonico con persone dedicate”.

12:19 – Lo Spallanzani: “157 ricoverati, finora 390 dimessi”

“In questo momento sono ricoverati nel nostro Istituto 157 pazienti, di cui 103 positivi e 54 sottoposti ad indagini. 18 pazienti necessitano di supporto respiratorio”. Questo è quanto emerge dal bollettino medico di oggi dello Spallanzani di Roma in cui si sottolinea che “l’istituto, nell’ambito della sua flessibilità organizzativa è entrato nella III fase, ovvero di accoglienza di pazienti positivi e sospetti, accolti da tutti i presidi sanitari e sociosanitari del Lazio. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 390”.

11:54 – Unità di crisi: “Concluso trasferimento pazienti da clinica a Spallanzani”

“Si apprende dalla Asl Roma 2 che si sono conclusi ieri sera i trasferimenti dei pazienti dalla clinica ‘Latina’, nell’Istituto nazionale di malattie infettive Spallanzani”. Lo comunica in una nota l’unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio riguardo le 22 persone risultate positive (10 pazienti e 12 operatori) nella struttura romana che è stata isolata. “L’operazione è stata eseguita in sicurezza e con la massima collaborazione. Gli anziani oggi potranno mettersi in contatto con i parenti attraverso video-telefonate organizzate dall’Istituto Spallanzani” conclude la nota.  

11:42 – Il sindaco di Fiumicino: “Salgono a 28 i casi positivi”

Secondo giorno consecutivo di risalita dei contagi nel comune di Fiumicino: salgono a 28 i positivi al Covid, due in più di ieri. Lo rende noto il sindaco Esterino Montino dopo gli aggiornamenti della Asl RM3 sui contagi in città. “Purtroppo dobbiamo registrare un piccolo aumento dei casi. In questo momento le persone positive al Coronavirus sono 28, mentre sono 48 le persone in sorveglianza attiva. È evidente che la pandemia non è finita e che non dobbiamo abbassare l’attenzione. Le riaperture previste da domani non devono farci pensare che sia tutto risolto e non devono essere interpretate come un ‘liberi tutti’ perché non lo sono”. E conclude: “Servono ancora molta prudenza, molta cautela e molto buon senso da parte di tutte e tutti. Rispettiamo le distanze di sicurezza, usiamo la mascherina, laviamoci spesso le mani e usciamo solo nei casi previsti dall’ultimo decreto”.

10:34 – Virginia Raggi: “Ora velocizzare su appalti e cantieri”

“La fase 2 richiede nuovi strumenti e più ampi spazi di manovra per gli enti locali. In particolare riguardo una rapida riattivazione degli appalti e dei cantieri”. Lo scrive su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi. “Dopo settimane di sospensione delle attività, per recuperare il terreno perso bisogna tornare a marciare a velocità doppia. Per questo i tempi delle procedure devono essere sensibilmente ridotti e le pratiche snellite. Da parte nostra abbiamo già messo in campo tutti gli strumenti di nostra competenza. Penso, per esempio, al regolamento incentivi, approvato in Giunta nei giorni scorsi. Si tratta di uno strumento che prevede l’attribuzione di specifici incentivi economici finalizzati a favorire l’efficienza e l’efficacia nel perseguimento della realizzazione e dell’esecuzione a regola d’arte dei lavori, servizi e forniture, nei tempi previsti dal progetto, valorizzando le professionalità interne all’amministrazione. La sfida è rilanciare subito gli investimenti e le opere, sia pubbliche che private. Un obiettivo che può essere raggiunto soltanto tramite un’opera di semplificazione, affinché gli enti locali possano effettivamente diventate il motore del rilancio del tessuto imprenditoriale ed economico”. 

8:50 – Roma, a Trigoria allenamenti individuali dal 7 maggio

La Roma tornerà ad allenarsi a Trigoria da giovedì 7 maggio. La società lo ha già comunicato ai giocatori dopo aver avuto l’ok dalla Regione Lazio per la riapertura del centro sportivo, ovviamente osservando le strette normative per il coronavirus. “La Roma ringrazia la Regione Lazio per la sensibilità dimostrata nei confronti degli sport di squadra. Dalla prossima settimana i calciatori potranno svolgere visite mediche e allenamenti individuali a Trigoria, osservando le linee guida relative al distanziamento sociale” fa sapere il club giallorosso.

8:41 – Lazio, centri disabili riapriranno solo in sicurezza

I centri per disabili, per poter riaprire, dovranno rispettare le misure di sicurezza e adottare il Piano regionale territoriale, e comunicare il tutto al Comune e alla Asl. Lo dispone una ordinanza della Regione Lazio firmata ieri  sera. 

8:29 – Lazio, misure di sicurezza per grandi Mercati generali

Nuove misure di sicurezza per il Mercato ortofrutticolo di Fondi e del Centro agroalimentare di Roma: è quanto prevede una ordinanza della Regione Lazio emessa ieri sera. A partire dal 4 maggio “le attività del Mercato ortofrutticolo di Fondi e del Centro agroalimentare di Roma osservano le seguenti misure – si legge – rilevazione della temperatura agli ingressi; obbligo di utilizzo di guanti e mascherine per gli addetti; chiusura settimanale di una giornata per effettuare sanificazione, nonché sanificazione degli ambienti in gestione ai singoli operatori (magazzini e/o stand interni ed esterni)”.

8:21 – Lazio, dal 6 maggio ok ad allenamenti sport a squadre

Dal 6 maggio nel Lazio sarà consentito l’allenamento in forma individuale anche per gli atleti di discipline sportive non individuali. Questo è quanto prevede un’ordinanza emessa ieri sera dalla Regione Lazio. E’ consentito, “l’allenamento in forma individuale di atleti professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal Coni, dal Comitato Italiano Paralimpico (Cip) e dalle rispettive federazioni, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento in strutture a porte chiuse, anche per gli atleti di discipline sportive non individuali”. 

fonte: https://tg24.sky.it/roma/2020/05/03/coronavirus-roma-ultime-notizie.html

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *