sabato, Maggio 30, 2020
Home > Marche > Fase 2 tra assembramenti e persone senza mascherina. L’appello dei sindaci

Fase 2 tra assembramenti e persone senza mascherina. L’appello dei sindaci

fase 2

Fase 2, in quanti rispettano le regole? Non sono pochi i sindaci che in questi ultimi giorni hanno rivolto accorati appelli ai cittadini, invitandoli a continuare a rispettare le regole con senso di responsabilità. A San Benedetto del Tronto, per esempio, il sindaco Pasqualino Piunti ha elaborato un messaggio diffuso tramite fonica da un mezzo della Protezione civile dal seguente contenuto: “Cari concittadini, in questa nuova fase il comportamento dei singoli farà la differenza. Finora abbiamo dimostrato di essere una comunità responsabile, ma ora ci è richiesta un’attenzione superiore usando con giudizio gli spazi di libertà che, a prezzo di grandi sacrifici, ci siamo riconquistati”.

Al senso di responsabilità si è appellato anche il sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti. A Pesaro, invece, si dice non del tutto soddisfatto il sindaco Matteo Ricci: “Avvio fase 2 – scrive su Facebook – : tanta gente in giro, in gran parte disciplinata e rispettosa, ma troppe persone nella zona mare, nelle ciclabili, in Baia Flaminia. Attenzione soprattutto alle fasce più giovani, ai ragazzini.

Non giochiamoci l’estate: serve prudenza, distanziamento sociale, zero assembramenti e mettere la mascherina”.

Su tutte le furie due giorni fa il sindaco di Porto Sant’Elpidio Nazzareno Franchellucci, che il 4 maggio scriveva su Facebook: “Non vedevamo l’ora di fare attività sportiva? Non vedevamo l’ora di andare a trovare i nostri parenti? Non vedevamo l’ora di ritrovarci con i nostri amici?

Questo non è affatto il modo! La situazione al lungomare è ben evidenziata dalla foto, gruppi di gente senza mascherine in decine di zone della città ed a meno di un metro di distanza, adolescenti in assembramento in parchi e zone centrali e periferiche della città, nastri rossi strappati dai giochi dei bambini. La libertà non può e non deve mettere a repentaglio la salute pubblica. L’ultimo Dpcm dà la possibilità ai Sindaci di chiudere e restringere l’acceso a determinati luoghi qualora non sia possibile garantire il non assembramento. Valuterò nelle prossime ore, di concerto con le forze dell’ordine, se sussistono le condizioni per interdire nuovamente alcune aree, partendo dal lungomare e dalla spiaggia”.

La situazione sembrerebbe poi essere poi migliorata nella giornata di ieri.

“Come è andata oggi? Meglio….Oggi – si legge in un post pubblicato su Facebook – ha ripreso il via il mercato del martedi con i soli esercenti alimentari, e le cose sono andate fondamentale bene.
Ancora molte segnalazioni di ragazzi in assembramento in varie aree della città. Molto meglio al lungomare.

Grazie alle forze dell’ordine (il video è della nostra polizia locale) che oggi, come ieri e come in tutti questi giorni di emergenza, hanno fatto sentire la loro presenza, ricordando a tutti che stiamo per uscirne, ma che ancora abbiamo un percorso da fare. Lo dobbiamo alle persone fragili o che hanno perso qualche caro in queste settimane, a tutte quelle attività che devono ancora riaprire ed a tutti quei medici ed infermieri che da mesi lottano per noi.

Questa mattina ho avuto un colloquio con S.E. Il Prefetto, con cui abbiamo convenuto di continuare a monitorare giornalmente la situazione e valutare congiuntamente, sulla base dei riscontri, se sussistono i presupposti previsti dall’ultimo DPCM di limitazione di alcune aree qualora non sia possibile controllare gli assembramenti.
Manteniamo sempre la distanza sociale anche quando facciamo attività motoria e, se questo, in determinati momenti, non è possibile indossiamo la mascherina!”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *