lunedì, Giugno 1, 2020
Home > Italia > Ha ucciso il padre per difendere la mamma. Alex farà l’esame di Stato

Ha ucciso il padre per difendere la mamma. Alex farà l’esame di Stato

scuola

“La vicenda di Alex, il ragazzo diciottenne che per difendere la mamma ha ucciso il padre, ha fatto riflettere tutti.

Alex era a un passo dall’Esame di Stato. E lo farà. Come è giusto che sia e come è possibile, nella scuola italiana, grazie a norme inclusive che garantiscono il diritto allo studio, nel rispetto della Costituzione. Come Ministero siamo in contatto con la sua scuola, con l’Ufficio scolastico regionale.

L’Esame non cancellerà questa tragedia. Ma quel titolo di studio sarà importante per Alex, per ripartire, per guardare al futuro. E spero che possa proseguire, iscrivendosi all’Università. Ritrovando, nel tempo, la sua strada, la sua serenità. Lo studio ci fornisce i mattoni su cui si costruisce il futuro.

Al personale scolastico dell’istituto alberghiero Prever vanno i miei ringraziamenti per l’umanità e l’attenzione mostrati in questa vicenda”.

Così il ministro all’Istruzione, Lucia Azzolina, sul proprio profilo Facebook.

Alex, 18 anni, la sera del 30 aprile ha ucciso il padre con 24 coltellate. Questo per difendere la madre dall’ennesima aggressione. Ora il giovane, arrestato dai carabinieri, si trova recluso al ‘Lorusso e Cutugno’ con l’accusa di omicidio. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *